Una vita (2016)
Out (2017)
Bigfoot Junior (2017)
The Party (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
L'altro volto della speranza (2017)
Glory (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FINANZIAMENTI Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Rester Vertical di Alain Guiraudie per Arte France Cinéma

di 

- Anche i prossimi film di Olivier Assayas, Davy Chou e Rayhana Obermeyer saranno coprodotti dalla filiale cinema del canale franco-tedesco

Rester Vertical di Alain Guiraudie per Arte France Cinéma
Il regista Alain Guiraudie

Il terzo comitato di selezione del 2015 di Arte France Cinéma (guidato da Olivier Père) ha scelto di impegnarsi in coproduzione e in pre-acquisto su quattro progetti. Tra questi si distingue Rester Vertical [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Alain Guiraudie
scheda film
]
di Alain Guiraudie. Questo progetto sarà il quinto lungometraggio del regista dopo Pas de repos pour les braves [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(Quinzaine des réalisateurs 2003), Voici venu le temps [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(2005), Le roi de l’évasion [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(Quinzaine des réalisateurs 2009) e Lo sconosciuto del lago [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Alain Guiraudie
festival scope
scheda film
]
(Premio della regia al Certain Regard di Cannes nel 2013). Prodotta nuovamente da Sylvie Pialat e Benoît Quainon per Les Films du Worso, questa nuova opera di Guiraudie entrerà in lavorazione a settembre a Lozère, nel Marais Poitevin e in Bretagna. La sceneggiatura è al momento tenuta segreta, ma il cineasta ha lasciato filtrare che "il film si svolge in una Francia cosiddetta profonda" e che lo ha concepito "con l’idea di rendere l’incredibile credibile, l’impossibile possibile e di fare un grande viaggio non troppo lontano da me, di avvicinare l’altrove ed evadere all’angolo della strada".

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Arte France Cinéma sosterrà anche Personal Shopper [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Artemio Benki
intervista: Olivier Assayas
scheda film
]
di Olivier Assayas (leggi l'articolo). Annunciato al Marché du Film cannense, questo progetto in lingua inglese avrà come protagonista la giovane star americana Kristen Stewart (cui Sils Maria [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Charles Gillibert
intervista: Olivier Assayas
scheda film
]
è valso quest’anno un César del miglior ruolo secondario) ed entrerà in lavorazione a Parigi alla fine dell’anno. Prodotto da Charles Gillibert per CG Cinéma, il film che ruoterà attorno a una storia di fantasmi a margine del mondo della moda, prenderà in prestito alcuni codici del thriller soprannaturale, incrocerà spiritismo e astrazione per filmare la paura e il desiderio dei fantasmi, in un mondo iper contemporaneo e materialista. Les Films du Losange assicurerà la distribuzione nelle sale francesi e MK2 guida le vendite internazionali.

Due progetti di opere prime di finzione cinematografica figurano inoltre tra i selezionati di Arte France Cinéma. Apprezzato per il documentario Le Sommeil d’or [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(presentato al forum della Berlinale 2012), Davy Chou prepara Diamond Island che racconterà la storia di un giovane uomo che lascia il suo villaggio per andare a lavorare in un sito architettonico maestoso in perenne costruzione su un’isola la largo di Phnom Penh e destinato a simboleggiare i sogni di grandezza e di modernità della Cambogia del futuro. Da notare che questo progetto (che sarà prodotto da Aurora Films, Vycky Films e Anti Archive) ha ottenuto il premio Arte International l'anno scorso al Festival di Busan.

Arte France Cinéma accompagnerà infine A mon âge, je me cache pour fumer che sarà il primo lungometraggio dell’algerina Rayhana Obermeyer e che sarà prodotto da KG Productions, Blonde Productions e Battam Films. Adattamento della pièce teatrale omonima della regista, il film sarà una tragicommedia su nove donne di età e condizioni differenti in un hammam di Algeri durante gli anni bui dell’islamismo: nove destini tra ribellione, sogno e sottomissione.  

Ricordiamo che Arte France Cinéma sostiene anche i prossimi film di Bruno Dumont, Sergeï Loznitsa, Bertrand Bonello, Arnaud des Pallières, Mia Hansen-Løve, Mikhaël Hers, Paul Verhoeven, Alessandro Comodin, Mehmet Can Mertoglu, Whit Stillman, Kiyoshi Kurosawa, Samuel Maoz, Mohamed Diab, Axelle Ropert, Caroline Deruas, Nicolas Pariser, Sacha Wolff, Jacques Tardi, Michael Dudok de Wit, Jean-François Laguionie, e delle sorelle Delphine e Muriel Coulin.

(Tradotto dal francese)

DPC
WBImages Locarno
Swiss Locarno
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss