Home (2016)
El bar (2017)
Sage Femme (2017)
The Fixer (2016)
The Giant (2016)
Fiore (2016)
Brimstone (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FINANZIAMENTI Belgio

email print share on facebook share on twitter share on google+

Le registe belghe dominano la 1^ sessione 2015 della Commissione di Selezione dei Film

di 

- Laura Wandel, Delphine Lehericey, Bénédicte Liénard, Mary Jimenez, Nicole Palo, Emmanuelle Pirotte e Caroline Mulder alla guida dei lungometraggi maggioritari selezionati

Le registe belghe dominano la 1^ sessione 2015 della Commissione di Selezione dei Film
La regista Laura Wandel

Tra i lungometraggi maggioritari selezionati nella prima sessione 2015 della CSF, la presenza femminile è notevole. Per quanto riguarda gli aiuti alla scrittura, troviamo la giovane regista Laura Wandel, il cui cortometraggio, Les Corps Etrangers, era selezionato a Cannes nel 2014. Wandel sta scrivendo il suo primo lungo, La Naissance des Arbres. Supportata nella scrittura anche Delphine Lehericey, che presenta Old Dreams. Dopo aver evocato la nascita dei primi fremiti d’amore in Puppy Love [+leggi anche:
recensione
trailer
festival scope
scheda film
]
, salta qualche generazione con Old Dreams, che segue le avventure di tre settantenni che decidono di scappare dalla casa di riposo dove risiedono per andare in soccorso di un loro amico. Infine, Bénédicte Liénard e Mary Jimenez, di cui è atteso il prossimo film Le Chant des Hommes [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, hanno ricevuto un sostegno per la scrittura del loro nuovo film, Polizon.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Anche sul fronte dello sviluppo troviamo due sceneggiatrici: Emmanuelle Pirotte, che scrive con Sylvestre Sbille Today We Live, dramma storico ambientato alla fine della Seconda guerra mondiale, e Caroline de Mulder, che scrive con Jean-Sébastien Lopez, Pedro Romero e Stéphane Vuillet Bandonéon, che segue il quotidiano di una comunità di ballerini di tango.

Dopo il suo primo film, Get Born, prodotto nell’ambito del programma di film a micro-budget Cinéastes Associés, Nicole Palo torna con Le Suicide d’Emma Peeters, storia di una giovane attrice in difficoltà che trova finalmente il ruolo della sua vita… o della sua morte! Il film è prodotto da YC Aligator Films, che riceve un aiuto alla produzione.

Da notare infine che la commissione ha anche scelto di sostenere la produzione del thriller Tueurs, opera prima dell’ex malvivente, oggi regista, François Troukens, affiancato dal direttore dell fotografia Jean-François Hensgens (A perdre la raison [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Joachim Lafosse
scheda film
]
), che seguirà le tribolazioni di uno scassinatore colto il flagranza mentre una gang di assassini fa risorgere, trent’anni dopo, l’ombra della Banda del Brabante. Il film è prodotto da Versus Productions.

(Tradotto dal francese)

CASI HECHO Home
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Doc Spring