Jupiter's Moon (2017)
120 battements par minute (2017)
In the Fade (2017)
Jeune femme (2017)
Makala (2017)
A Ciambra (2017)
Happy End (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

KARLOVY VARY 2015 Ungheria

email print share on facebook share on twitter share on google+

Zero e The Wednesday Child a East of the West

di 

- Il secondo film di Gyula Nemes e il primo di Lili Horváth sono in competizione al 50° Karlovy Vary Film Festival

Zero e The Wednesday Child a East of the West

Sulla scia del Gran Premio vinto a Cannes da Son Of Saul [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: László Nemes
intervista: László Rajk
scheda film
]
(che ha totalizzato più di 50.000 ingressi nei suoi primi 11 giorni nelle sale del suo Paese), il cinema giovane ungherese sbarcherà al 50° Karlovy Vary  International Film Festival (dal 3 all'11 luglio 2015) con due titoli che avranno la loro prima mondiale in concorso nella sezione East of the West.

Rivelazione della Settimana della Critica veneziana 2006 con il suo primo lungometraggio di finzione My One and Onlies e Miglior Documentario a Karlovy Vary nel 2008 con Lost World, Gyula Nemes presenterà l'8 luglio il suo secondo lungometraggio Zero [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(leggere l'articolo), un film il cui soggetto (una rivolta anarchica in un prossimo futuro, contro le devastazioni della globalizzazione) ha già sollevato polemiche durante la sua produzione. Distribuito da Playtime (la società del regista), Zero è stato co-prodotto dagli ungheresi di Katapultfilm, dai cechi di Endorfilm e dai tedeschi di 42 Film. Le vendite all'estero sono gestite dall'Hungarian National Film Fund.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nella sezione East of the West spicca anche la prima mondiale di The Wednesday Child [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Lili Horváth
scheda film
]
(articolo) di Lili Horváth che sarà proiettato il 7 luglio. Incentrato sulla battaglia quotidiana di una giovane donna contro il fatalismo di un destino che le è a priori sfavorevole fin dall'infanzia e contro le sue stesse tendenze autodistruttive, quest'opera prima è stata prodotta da Popfilm con co-produzioni di Filmpartners e dai tedeschi di Detailfilm. Le vendite internazionali sono gestite dall'Hungarian National Film Fund.

(Tradotto dal francese)

Producers on the Move
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Filmitalia Cannes 2017