La vendetta di un uomo tranquillo (2016)
Orpheline (2016)
Félicité (2017)
Paris La Blanche (2016)
Waldstille (2016)
The Other Side of Hope (2017)
Noces (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Serbia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Enclave: la difficoltà di essere una minoranza serba in Kosovo

di 

- Il regista serbo Goran Radovanovic tratta un tema delicato: le condizioni di vita dei serbi rimasti in Kosovo dopo la guerra

Enclave: la difficoltà di essere una minoranza serba in Kosovo

Dopo la première al festival di Belgrado FEST 2015 e un Premio del Pubblico al recente Festival internazionale di Mosca, il regista serbo Goran Radovanović è attualmente in concorso, con il suo secondo film di finzioneEnclave [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, nella sezione nazionale del Festival internazionale del film CinemaCity di Novi Sad (Serbia). Il cineasta vi affronta un tema politicamente delicato: la minoranza serba del Kosovo, cinque anni dopo la guerra.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Enclave si apre su un’aula scolastica, con una maestra e un unico allievo, Nenad (Filip Šubarić), 10 anni. Il ragazzino legge un omaggio a suo nonno morente, Voja (Meto Jovanovski), suo unico amico. Una prova difficile sia dal punto di vista familiare che politico e religioso: con l’aiuto di un prete ortodosso (Miodrag Krivokapic), bisogna rendere al nonno gli ultimi sacramenti e seppellirlo nel cimitero situato in territorio “nemico“. La famiglia abita infatti in un'enclave serba cristiana in mezzo a un’ampia comunità albanese musulmana, in condizioni difficili segnate dai tragitti in carro armato sotto la protezione della comunità internazionale, i tagli all’elettricità, i furti di bestiame e gli spostamenti nell’enclave a bordo di carrette trainate da animali.

Questa ricerca spirituale è anche l’occasione per il giovane Nenad di avvicinarsi ai bambini della maggioranza musulmana (tra cui Denis Murić, protagonista di No One’s Child [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
) e di farsi degli amici. Ma i giochi d’infanzia, segnati dalla guerra, sono altrettanto violenti. E’ possibile una convivenza tra le comunità? Dinanzi a questa domanda, Radovanović sembra piuttosto pessimista, offrendo un ritratto duro e poco sfumato della maggioranza albanese. Solo i rapporti umani e personali tra i bambini portano una luce di speranza, benché la salvezza si trovi forse altrove: nell’emigrazione e la vita, "normale", a Belgrado.

Scritto dal regista e interpretato da diversi attori delle enclave del Kosovo, Enclave è prodotto da Nama Film (Serbia), Sein + Hain Film e ZDF (Germania), in collaborazione con Arte.

(Tradotto dal francese)

Leggi anche

Bridging the Dragon
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

CASI HECHO Home