Corpo e anima (2017)
The Square (2017)
Loving Vincent (2016)
The Nothing Factory (2017)
Soleil battant (2017)
Beauty and the Dogs (2017)
Out (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

NEW HORIZONS 2015

email print share on facebook share on twitter share on google+

I film sull’arte in concorso a Wroclaw

di 

- 13 documentari e docu-film in programma nella sezione competitiva speciale del festival New Horizons

I film sull’arte in concorso a Wroclaw
B-Movie: Lust & Sound in West-Berlin di Jörg A Hoppe, Klaus Maeck e Heiko Lange

Oltre alla competizione ufficiale (leggi la news), il festival New Horizons, cominciato ieri a Wroclaw, è noto per la sua sezione competitiva che presenta film sull’arte, con in programma quest’anno 13 documentari e docu-fiction di oltre 60 minuti.

Rappresentante polacco di questa sezione, The Performer [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del duo Maciej Sobieszczanski - Lukasz Ronduda si è aggiudicato il Think:Film Award all’ultima Berlinale dove era stato proiettato al Forum Expanded. Il film fa il ritratto di Oskar Dawicki, uno degli artisti polacchi di maggior spicco nel campo delle performance con un lavoro incentrato sulla messa in questione della sua identità, ovvero della sua vita. Questo documentario ha una forma particolare e ironica, che gioca con il genere della biografia di grandi artisti.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Artisti, freak, vagabondi, musica (dal punk alla techno), spettacolo e prima Love Parade, è il materiale di base del documentario tedesco B-Movie: Lust & Sound in West-Berlin [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
presentato anch’esso alla Berlinale 2015, al Panorama, dove ha vinto l’Heiner Carow Prize. In questo film-collage, il trio di registi (Jörg A. Hoppe, Klaus Maeck e Heiko Lange) si immerge nel passato berlinese, prima della caduta del Muro.

Con un altro regista tedesco, Oswald von Richthofen, il pubblico di  Wroclaw viaggerà in Africa. Per girare 35 Cows and a Kalashnikov [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, il cineasta ha raccolto immagini in Etiopia e nella Repubblica Democratica del Congo per presentare gruppi di personaggi che coltivano le loro tradizioni e religioni in modo originale, mischiandoli a elementi contemporanei.

Il rapporto tra esperimenti scientifici e arte sono la chiave della produzione britannica The Creeping Garden di Tim Grabham e Jasper Sharp, un documentario premiato l’anno scorso al Fantastic Fest di Austin, al Morbido Film Fest e al Outlier Film Festival. Tra gli altri titoli in vetrina, sono da citare il film svedese The Ceremony di Lina Mannheimer, che si sviluppa su una serie di interviste a Catherine Robbe-Grillet (attrice e fotografa francese, autrice di Cérémonies de femmes, uno dei primi ritratti letterari dell’ambiente BDSM). E i fan dei film di Fassbinder potranno godere della produzione danese Fassbinder - To Love Without Demands di Christian Braad Thomson.   

Il balletto classico, o meglio ciò su cui si basa (la sottomissione, la disciplina e il sacrificio) messo in parallelo con la realtà politica cubana, è il tema principale della produzione maggioritaria svizzera Horizons [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Eileen Hofer. Dal canto suo, Hand Gestures [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dell’italiano Francesco Clerici (leggi la news), immerge il pubblico nel cuore del lavoro di una fonderia artistica milanese con le sue tecniche tradizionali di scultura. Infine, il film britannico Life May Be [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del duo Mania Akbari - Mark Cousins ruota attorno a uno scambio di video-corrispondenze tra i due registi.  

La sezione competitiva Art Film è completata da due produzioni americane (Actress di Robert Greene e The Wolfpack di Crystal Moselle, che si è aggiudicato il titolo del miglior documentario al Sundance 2015), da Black President di Mpumelelo Mcata (Zimbabwe, Sudafrica, Regno Unito) e da Twenty Eight Nights and a Poem [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del libanese Akram Zaatari.

(Tradotto dal francese)

ArteKino
Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss