A Ciambra (2017)
Happy End (2017)
The Killing of a Sacred Deer (2017)
120 battements par minute (2017)
The Square (2017)
Le Redoutable (2017)
Jupiter's Moon (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

VENEZIA 2015 Orizzonti

email print share on facebook share on twitter share on google+

Orizzonti: tra cinema e realtà

di 

- L'arte viene interrotta dalla vita nella sezione della Mostra più attenta alle nuove tendenze estetiche ed espressive

Orizzonti: tra cinema e realtà
Taj Mahal di Nicolas Saada

Se il concorso internazionale della sezione Orizzonti è dedicato "a film rappresentativi di nuove tendenze estetiche ed espressive", come vuole il direttore Alberto Barbera, si può dire che l'edizione 2015 della Mostra del cinema di Venezia rappresenti in modo eccellente questa aspirazione.

L'opera prima dell'ateniese Yorgos Zois, Interruption [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Yorgos Zois
scheda film
]
(Grecia, Francia, Croazia), incarna la vocazione a coniugare contemporaneità d'espressione e sguardo sulla società: durante la rappresentazione dell'adattamento teatrale post moderno di una tragedia greca, salgono sul palco sette giovani del pubblico armati di pistole: l'arte viene interrotta dalla vita.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Con Madame Courage [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 (Algeria, Francia, Emirati Arabi Uniti – leggi la news) l'algerino abitué del festival di Cannes Merzak Allouache torna alla macchina da presa con la storia di Omar, adolescente instabile e solitario che vive nella banlieue di Mostaganem. Il francese Samuel Collardey è al suo terzo lungometraggio con il drammatico Tempête [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(leggi la news - nelle sale francesi a febbraio 2016), ambientato su un battello da pesca salpato dal porto di Sables d'Olonne in Vandea.

Un cast stellare, che include Robert Pattinson, Liam Cunningham, Bérénice Bejo, Stacy Martin, Yolande Moreau, caratterizza The Childhood of a Leader [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, coproduzione paneuropea (Regno Unito, Ungheria, Belgio, Francia) che vede l'attore statunitense Brady Corbet debuttare alla regia partendo da un racconto di Jean-Paul Sartre del 1939 su un futuro leader fascista. 

Il danese Tobias Lindholm, collaboratore di Thomas Vinterberg - per il quale ha scritto le sceneggiature di Submarino [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Thomas Vinterberg
scheda film
]
e Il sospetto (The Hunt) [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Thomas Vinterberg
intervista: Thomas Vinterberg
scheda film
]
- presenta A War [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Tobias Lindholm
scheda film
]
, la storia di una compagnia militare danese in Afghanistan catturata dai talebani (leggi la news). Lindholm era già stato a Venezia in Orizzonti con A Hijacking [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Tobias Lindholm
scheda film
]
nel 2012. 

Dopo aver partecipato a Orizzonti l'anno scorso, Renato De Maria torna con Italian Gangster [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, documentario su cinquant'anni di storie violente consacrate dalla cronaca e dal cinema, racconto delle trasformazioni sociali che hanno attraversato il Paese. Pecore in erba [+leggi anche:
trailer
intervista: Alberto Caviglia
scheda film
]
, storia surreale e comica sull'antisemitismo, è l'opera prima dell'altro italiano in Orizzonti, Alberto Caviglia.

La coppia Dito Montiel e l'ormai famosissimo Shia LaBeouf si riforma - dopo il debutto con Guida per riconoscere i tuoi Santi (Venezia, Settimana della Critica nel 2006)- con Man Down, war thriller ambientato in una selvaggia America post-apocalittica. Nel cast anche Kate Mara e Gary Oldman.

Stacy Martin, Louis-Do de Lencquesaing, Gina McKee e Alba Rohrwacher interpretano Taj Mahal [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Nicolas Saada
scheda film
]
 (Francia, Belgio – leggi la news) di Nicolas Saada, ex critico cinematografico che gira un thriller ispirato agli attentati del novembre 2008 a Bombay. 

Coproduzione tra Israele e Francia, Why Hast Thou Forsaken Me [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Hadar Morag
scheda film
]
di Hadar Morag è la storia di un solitario teenager arabo culturalmente e sessualmente confused. Il cortometraggio di Hadar Silence era stato selezionato in concorso dalla Cinéfondation a Cannes nel 2008. Israeliano anche Mountain [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Yaelle Kayam
scheda film
]
di Yaelle Kayam. E' coprodotto da Brasile, Uruguay e Olanda Boi Neon [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Gabriel Mascaro

Famosissimo volto televisivo in Iran, Vahid Jalilvand porta a Orizzonti Wednesday, May 9. Campione d'incassi sul mercato asiatico, il filmaker indonesiano Joko Anwar presenta il suo nuovo A Copy of My Mind.

La lista completa dei film nella sezione Orizzonti della 72ma Mostra del cinema di Venezia (2-12 settembre 2015):

Madame Courage [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 di Merzak Allouache (Algeria, Francia, Emirati Arabi Uniti, Qatar)
A Copy of My Mind di Joko Anwar (Indonesia, Corea del Sud)
Pecore in erba [+leggi anche:
trailer
intervista: Alberto Caviglia
scheda film
]
 di Alberto Caviglia (Italia)
Tempête [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 di Samuel Collardey (Francia)
The Childhood of a Leader [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 di Brady Corbet (Gran Bretagna, Ungheria, Belgio, Francia)
Italian Gangster [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 di Renato De Maria (Italia)
Wednesday, May 9 di Vahid Jalilvand (Iran)
Mountain [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Yaelle Kayam
scheda film
]
 di Yaelle Kayam (Israele, Danimarca)
A War [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Tobias Lindholm
scheda film
]
 di Tobias Lindholm (Danimarca)
Interrogation di Vetri Maaran (India)
Free in Deed di Jake Mahaffy (Stati Uniti, Nuova Zelanda)
Boi Neon [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 di Gabriel Mascaro (Brasile, Uruguay, Paesi Bassi)
Man Down di Dito Montiel (Stati Uniti)
Why Hast Thou Forsaken Me? [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Hadar Morag
scheda film
]
 di Hadar Morag (Israele, Francia)
Un monstruo de mil cabezas di Rodrigo Pla (Messico)
Mate-me por favor di Anita Rocha Da Silveira (Brasile, Argentina)
Taj Mahal [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Nicolas Saada
scheda film
]
 di Nicolas Saada (Francia, Belgio)
Interruption [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Yorgos Zois
scheda film
]
 di Yorgos Zois (Grecia, Francia, Croazia)

(Tradotto dall'inglese)

Cannes NEXT
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Filmitalia Cannes 2017