On Body and Soul (2017)
Beauty and the Dogs (2017)
The Square (2017)
Laissez bronzer les cadavres (2017)
Handia (2017)
Valley of Shadows (2017)
Spoor (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Otto promesse europee agli Ateliers di Angers

di 

- In programma, masterclass per otto giovani cineasti provenienti da Belgio, Spagna, Francia, Grecia, Svizzera e Algeria

Otto promesse europee agli Ateliers di Angers

Cominciano il 24 agosto gli 11mi Ateliers di Angers, promossi e guidati da Jeanne Moreau con gli organizzatori del Festival Premiers Plans. Quest’anno, la residenza ha selezionato otto giovani registi europei per aiutarli a preparare il loro primo lungometraggio di finzione. Fino al 29 agosto, i residenti potranno partecipare a masterclass tenute dai registi Faouzi Bensaidi, Lionel Baier e Radu Muntean, dallo sceneggiatore Razvan Radulescu e dai produttori Joseph Rouschop (Tarantula) e Alan R. Milligan (Film Farm Production).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Tra i selezionati 2015 figurano tre registe. La spagnola Carla Simon prepara Summer 1993, storia della prima estate di un bambino di sei anni con la sua nuova famiglia adottiva, in un nuovo mondo rurale e dopo la morte di sua madre (produzione Inicia Films e Avalon). La francese Marie Monge prepara Les Joueurs, incentrato su una donna pronta a tutto per conquistare l’amore di un giocatore compulsivo che sparisce quando il denaro viene a mancare (produzione The Film). La sua connazionale Emma Benestan sarà presente ad Angers con il progetto Petite Sauvage! che racconta le disavventure di un’adolescente di 15 anni che lascia l’Algeria per la Francia per andare a vivere con suo padre, un ex calciatore che non ha mai conosciuto (produzione Apaches Films).

Il belga Wouter Bouvijn è stato selezionato con (V)Lucht, una storia ispirata a fatti reali incentrata su Vincent, 17 anni, trigemino che cresce all’ombra delle sue due sorelle la cui malattia, in fase terminale, gli impedisce di vivere una vita normale (produzione Eyeworks NV). Il francese Hubert Charuel sviluppa invece Petit Paysan [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Hubert Charuel
scheda film
]
 il cui intreccio ruota attorno a un agricoltore trentenne che vive da solo e si dedica anima e corpo al suo allevamento di vacche in pericolo (Domino Films).  

Sono stati selezionati inoltre il progetto greco-francese 14 juillet di Basile Doganis, ambientato nel mondo delle gang rivali delle banlieue francesi, Ceux qui travaillent dello svizzero Antoine Russbach centrato su un padre di cinque figli licenziato con grave colpa e che intraprende un lavoro di introspezione che rimette in causa tutti i suoi valori (Box Productions), e il progetto franco-algerino En attendant les hirondelles di Karim Moussaoui che segue tre personaggi: un ricco imprenditore, una futura sposa e un medico che devono affrontare le conseguenze di una scelta fatta in un passato recente (produzione Les Films Pelléas).

Da notare infine che durante questi Ateliers di Angers, diversi film saranno proiettati alla presenza dei loro registi: Son of Saul [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: László Nemes
intervista: László Rajk
scheda film
]
di László Nemes, Je suis un soldat [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Laurent Larivière
scheda film
]
di Laurent Larivière, La Vanité [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Lionel Baier
scheda film
]
di Lionel Baier, Ni le ciel, ni la terre [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Clément Cogitore e One Floor Below [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Radu Muntean
scheda film
]
di Radu Muntean.

(Tradotto dal francese)

EPI Distribution
LIM
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss