En attendant les hirondelles (2017)
Meda or the Not So Bright Side of Things (2017)
Euthanizer (2017)
Western (2017)
Jupiter's Moon (2017)
Petit Paysan (2017)
Insyriated (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

SARAJEVO 2015

email print share on facebook share on twitter share on google+

Mustang conquista il Cuore di Sarajevo

di 

- Il film di Deniz Gamze Ergüven trionfa al festival bosniaco, dove sono stati premiati anche Son of Saul e Chevalier; Superworld si aggiudica il Premio Cineuropa

Mustang conquista il Cuore di Sarajevo
La regista Deniz Gamze Ergüven, con il suo Cuore di Sarajevo

Il 21° Festival di Sarajevo si è concluso lo scorso sabato, dopo sette giorni di cinema nel cuore della Bosnia-Erzegovina, incoronando come miglior film uno dei fenomeni del festival: Mustang [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Deniz Gamze Ergüven
scheda film
]
della giovane regista turca Deniz Gamze Ergüven. Il film, che racconta la storia di un gruppo di sorelle adolescenti intrappolato nel profondo conservatorismo della Turchia, si è aggiudicato il primo premio, il Cuore di Sarajevo, assegnato da una giuria presieduta dal cineasta rumeno Călin Peter Netzer. A questo riconoscimento si aggiuge quello della Miglior Attrice, attribuito a tutto il cast principale, le giovani Güneş Şensoy, Doga Doğuşlu, Tuğba Sunguroğlu, Elit İşcan e Ilayda Akdoğan. Il secondo premio per importanza del festival, il Premio Speciale della Giuria, è andato alla furiosa e impietosa esplorazione dell’orrore dell’Olocausto di László Nemes in Son of Saul [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: László Nemes
intervista: László Rajk
scheda film
]
. E il terzo, la Menzione Speciale della Giuria, a Chevalier [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Athina Rachel Tsangari, che gioca con i canoni della mascolinità (e della società) a partire da una gita in barca di un gruppo di amici, il cui cast per intero (Yorgos Kéntros, Vangelis Mouríkis, Panos Kóronis, Makis Papadimitríou, Yorgos Pyrpassópoulos e Sakis Rouvás) ha ricevuto il premio al Miglior Attore.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La sezione competitiva di Documentari ha visto il trionfo di Toto and His Sisters [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del rumeno Alexander Nanau, mentre l’ungherese Tititá di Tamás Almási e Flotel Europa [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Vladimir Tomić si sono aggiudicati rispettivamente il Premio e la Menzione Speciale della Giuria. Lo Human Rights Award, attribuito al miglior documentario della competizione su temi legati ai diritti umani, è andato a One Day in Sarajevo [+leggi anche:
recensione
intervista: Jasmila Žbanić
scheda film
]
della bosniaca Jasmila Žbanić. Il premio della Fondazione Katrin Cartlidge Foundation, che quest’anno assegnava l’attore nordamericano Danny Huston (leggi la news), è stato attribuito all’artista e regista cinese Ran Huang, già visto nella competizione di cortometraggi di Cannes 2014.

Quanto ai premi collaterali, Cineuropa ha assegnato il suo riconoscimento a Superworld [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Karl Markovics
scheda film
]
, ritratto dell’odissea spirituale di una donna intrappolata nella sua vita quotidiana, dell’austriaco Karl Markovics. Il Premio CICAE è andato invece a The High Sun [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Dalibor Matanic
scheda film
]
, l’amore in (tre) tempi di guerra secondo il croato Dalibor Matanić. I Premi del Pubblico sono andati invece al gran trionfatore Mustang, nella competizione principale, e a Chasing a Dream di Mladen Mitrović, tra i documentari.

Infine, tra i cortometraggi ha brillato il montenegrino A Matter of Will di Dušan Kasalica, cui è andato il Cuore di Sarajevo. Anche Nermin Hamzagić, con Damaged Goods, e Ziya Demirel, con Tuesday, figurano nel palmarés, insieme a Translator di Emre Kayiş, che ha ricevuto la nomination al Miglior Cortometraggio ai prossimi Premi del Cinema Europeo.

Per maggiori informazioni, consulta il sito del festival.

(Tradotto dallo spagnolo)

Roma_Lazio_FC
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss