Rester vertical (2016)
6.9 on the Richter Scale (2016)
Callback (2016)
Sámi Blood (2016)
Grave (2016)
Belle Dormant (2016)
Lady Macbeth (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Svizzera

email print share on facebook share on twitter share on google+

L’11ma edizione dello Zurich Film Festival è alle porte

di 

- Lo Zurich Film Festival (ZFF) ha annunciato la sua programmazione, che antepone il meglio del cinema europeo e mondiale senza dimenticare le novità a livello svizzero.

L’11ma edizione dello Zurich Film Festival è alle porte
The Man Who Knew Infinity di Matthew Brown

Per undici giorni (dal 24 settembre al 4 ottobre) la città di Zurigo sarà invasa dallo Zurich Film Festival che allieterà professionisti del settore, cinefili o semplici curiosi, con opere prime di giovani cineasti (nelle sezioni competitive), ma anche con produzioni molto attese di registi di fama internazionale (nella sezione Première Gala).

I direttori del festival Nadja Schildknecht e Karl Spoerri sono fieri di presentare l’11ma edizione di un festival di qualità, che continua ad ampliarsi e a guadagnare visibilità internazionale. La cerimonia di apertura sarà illuminata dal nuovo film di Matthew Brown The Man Who Knew Infinity [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
. Le anteprime mondiali ed europee sono più numerose rispetto agli anni precedenti e le sezioni parallele: Nouveaux Horizons, Border Lines, o ancora TVision continuano a stupire con delle proposte di qualità. 161 film (tra i quali 36 opere prime e 14 anteprime mondiali) di 33 paesi proiettati in dieci sale sparse per la città. Per questa nuova edizione non mancano certo i grandi nomi della cinematografia internazionale come Alejandro Amenábar (Regression [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
film focus
intervista: Alejandro Amenábar
scheda film
]
), Stephen Frears (The Program [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
intervista: Stephen Frears
scheda film
]
), Anton Corbijn (Life [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Jean-Jacques Annaud (L’ultimo lupo [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
) e Florian Gallenberger (Colonia [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) o ancora Maïwenn (Mon roi [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
), Alice Winocour (Maryland [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Alice Winocour
scheda film
]
) e le svizzere Sabine Boss (Verdacht), Léa Pool (La passion d’Augustine) e Sabine Gisiger (Dürrenmatt-Eine liebesgeschichte). Altre star si aggiungono alla lista, come il vincitore di due Oscar Christoph Walts, Joseph Fiennes (che presenta il film Strangerland [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) o ancora Maria Furtwängler per la prima mondiale di Das Wetter in geschlossenen Räumen. Non bisogna dimenticare anche la forte presenza di grandi nomi svizzeri quali Mona Petri, Anatole Taubman o ancora Xavier Koller.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Arnold Schwarzenegger riceverà il prestigioso Golden Icon Award mentre al tedesco Armin Mueller-Stahl verrà assegnato l’altrettanto prestigioso Lifetime Achievement Award. Un altro ospite d’onore dello ZFF, il regista britannico Mike Leigh, sarà premiato al A Tribute to... Award, che loda la carriera di un grande artista. Gli attori Kiefer Sutherland e Liam Hemsworth riceveranno entrambi il Golden Eye Award.

La sezione Nouveaux Horizons è consacrata quest’anno ai lungometraggi e documentari della nuova generazione di cineasti iraniani. Nella nuova sezione Windows to the World verrà proiettata una serie di film dei festival partner dello ZFF (San Sebastián e Hong Kong), che includono La nouvelle vague au fémimin con opere di giovani registe francesi.

courgette oscar shortlist
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

suspi_2016_web300x250