Les Gardiennes (2017)
The Square (2017)
Loving Vincent (2016)
Beauty and the Dogs (2017)
L'insulto (2017)
Makala (2017)
Winter Brothers (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

INDUSTRIA Romania

email print share on facebook share on twitter share on google+

L'industria cinematografica rumena potrebbe raggiungere un fatturato annuo di €350 milioni

di 

- Secondo uno studio, l'attuale fatturato annuo ammonta a €53 milioni, di cui l'82% proviene da produzioni straniere girate in Romania

L'industria cinematografica rumena potrebbe raggiungere un fatturato annuo di €350 milioni

Uno studio condotto dalla società di revisione PricewaterhouseCoopers (PwC) mostra che il fatturato annuo dell'industria cinematografica rumena potrebbe aumentare da €53 milioni a €350 milioni, se lo stato sostenesse l'industria. La Romania è uno dei pochi Paesi dell'Europa orientale in cui lo stato non offre incentivi per le società di produzione cinematografica straniere. 

"Sebbene la Romania benefici di un'infrastruttura cinematografica paragonabile a quella dei mercati sviluppati d'Europa, di professionisti del cinema molto dotati, di ampi consensi sulla scena mondiale e di location molto variegate, che hanno contribuito ad attirare alcune produzioni straniere di rilievo, l'industria cinematografica locale ha conosciuto una relativa stagnazione negli ultimi anni. I costi complessivi per le produzioni cinematografiche in Romania sono competitivi, ma la differenza di costo rispetto ad altri Paesi della regione (stimata tra il 3% e il 5%) non è sufficientemente alta per compensare la mancanza di incentivi fiscali che la maggior parte dei Paesi della regione offre", ha dichiarato Bogdan Belciu, dei Servizi di Consulenza alla PwC Romania, uno degli autori dello studio, come citato da Business Review

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Secondo lo studio della PwC, il settore impiega attualmente tra i 650 e i 750 professionisti del cinema, ma il numero potrebbe aumentare a 5.600.

La situazione potrebbe cambiare nel corso dei prossimi anni, in quanto il principale studio cinematografico del Paese, precedentemente noto come MediaPro Studios, di proprietà di MediaPro Entertainment, parte della Central European Media Enterprises, ha dei nuovi proprietari e sarà rinominato Bucarest Film Studios. Insieme a Castel Film Studios, che ha attratto importanti produzioni cinematografiche come Ghost Rider, Bucarest Film Studios potrebbe finalmente convincere il governo rumeno che l'industria cinematografica può diventare più redditizia per il Paese, come nel caso delle vicine Bulgaria e Ungheria.

(Tradotto dall'inglese)

ArteKino
Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss