Quello che so di lei (2017)
Bigfoot Junior (2017)
The Party (2017)
Western (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
L'altro volto della speranza (2017)
Out (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PREMI Paesi nordici

email print share on facebook share on twitter share on google+

L'Islanda vince il Nordic Council Film Prize per il secondo anno di fila

di 

- Virgin Mountain di Dagur Kári ha ricevuto il Nordic Council Film Prize 2015 per il Miglior Film Nordico

L'Islanda vince il Nordic Council Film Prize per il secondo anno di fila
Il regista islandese Dagur Kári ritira il suo Nordic Council Film Prize (© Johannes Jansson/norden.org)

Un film "con un alto livello di qualità artistica e profondamente radicato nella cultura nordica", Virgin Mountain [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del regista islandese Dagur Kári è stato premiato con il Nordic Council Film Prize 2015 ieri sera (27 ottobre) a Reykjavik. Il riconoscimento comprende €47.000 per Kári e suoi produttori, Agnes Johansen e Baltasar Kormákur.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il premio è stato assegnato durante la sessione del Nordic Council in Islanda, ed è stato consegnato a Kári dal suo connazionale e collega Benedikt Erlingsson, che l'aveva vinto l'anno scorso con Of Horses and Men [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Benedikt Erlingsson
festival scope
scheda film
]
.

"Un racconto semplice e visivamente creativo sull'importanza di preservare la nostra bontà e innocenza in un mondo apparentemente impenetrabile. L'ascesa artistica di Kári, che parla di un uomo vergine, è un film commovente e coinvolgente, che offre un ritratto degno del suo gigante gentile protagonista, descrivendo in modo intenso le donne intorno a lui," ha detto la giuria.

Con protagonisti Gunnar Jónsson, Ilmur Kristjánsdóttir e Sigurjón Kjartansson, Virgin Mountain narra la storia di Fusi, un uomo di 43 anni che si trascina nella noiosa routine della vita di tutti i giorni, finché l'incontro con una donna vivace e una bambina di otto anni non lo costringe ad entrare nel mondo dell'età adulta.

La produzione Icelandic Sögn/RVK Studios con la danese Nimbus Film è stata presentata ad un Gala Speciale durante il Festival Internazionale del Cinema di Berlino, ed è passata direttamente dal vincere il Premio del Pubblico al CPH:PIX Copenhagen International Film Festival a New York, dove ha vinto tre premi nella World Narrative Competition al Tribeca Film Festival: Miglior Film Narrativo (Kári), Miglior Sceneggiatura (Kári) e Miglior Attore (Jónsson).

Nato in Francia, Kári è cresciuto in Islanda e ha studiato alla Scuola Nazionale di Cinema di Danimarca a Copenaghen, in cui oggi è insegnante di ruolo di regia. La sua opera prima del 2003, Noi the Albino, ha fatto il giro del circuito internazionale e ha vinto 20 premi, Dark Horse [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(2005) è stato selezionato per la sezione Un Certain Regard a Cannes, e il suo primo film in Inglese, The Good Heart [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, è stato nominato per il Nordic Council Film Prize nel 2010. È anche un musicista dotato e suona nel gruppo Slowblow.

(Tradotto dall'inglese)

DPC
WBImages Locarno
Swiss Locarno
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss