Makala (2017)
The Square (2017)
120 battements par minute (2017)
You Were Never Really Here (2017)
In the Fade (2017)
The Killing of a Sacred Deer (2017)
Jeune femme (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

TORINO 2015

email print share on facebook share on twitter share on google+

Al Torino FF La felicità è un sistema complesso di Gianni Zanasi

di 

- Tra le anticipazioni della rassegna che si tiene dal 20 al 28 novembre, anche Prima che la vita cambi noi di Felice Pesoli, Under Electric Clouds e Cemetery of Splendour

Al Torino FF La felicità è un sistema complesso di Gianni Zanasi
La felicità è un sistema complesso di Gianni Zanasi

Nuove anticipazioni sui film in programma al 33° Torino Film Festival, che si terrà dal 20 al 28 novembre 2015. Oltre al già annunciato film d'apertura, Suffragette [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
di Sarah Gavron (leggi la news), nella sezione Festa Mobile verranno proposti due titoli italiani: La felicità è un sistema complesso [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Gianni Zanasi
intervista: Valerio Mastandrea
scheda film
]
di Gianni Zanasi, distribuito da BIM dal 26 novembre, e Prima che la vita cambi noi di Felice Pesoli.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Protagonista del film di Zanasi è Valerio Mastandrea, che aveva già interpretato un chitarrista rock fallito nel film precedente del regista emiliano, Non pensarci [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, presentato fuori concorso alla Mostra del cinema di Venezia nel 2007. L'esordio alla regia di Zanasi è stato nel 1995 con Nella mischia, opera prima selezionata alla Quinzaine des Realisateurs del Festival di Cannes. 

Quello di Felice Pesoli è invece un documentario sulla Milano anni '60 e '70, con le memorie dei movimenti giovanili beat, hippie e freak. Il film contiene interviste inedite al cantautore Claudio Rocchi, scomparso due anni fa, Emanuele Giordana, Giorgio Cerquetti e molti altri. "Volevo raccontare a mia figlia e alle nuove generazioni che quegli anni non sono stati solo piombo, aggressioni e violenza", ha spiegato il regista in una intervista. "Il titolo è una citazione: riprende lo slogan "Cambiamo la vita, prima che la vita cambi noi". Prodotto da Show Biz di Ranuccio Sodi con il contributo della Film Commission Lombardia. 

Altri titoli preannunciati in Festa Mobile: Me and Earl and the Dying Girl di Alfonso Gomez-Rejon, distribuito in Italia da Fox SearchlightThe Assassin di Hou Hsiao-Hsien e Under Electric Clouds di Alexey German Jr., distribuiti entrambi da Movies Inspired.

Nella sezione Onde il nuovo film di Apichatpong Weerasethakul, Cemetery of Splendour [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, selezionato in Un Certain Regard a Cannes 2015, e Stand-by for a Tape Back Up del poeta e performer britannico Ross Sutherland che utilizza frammenti di vecchi film e show televisivi per una riflessione audiovisiva sulla memoria.

Producers on the Move
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Filmitalia Cannes 2017