Il mio Godard (2017)
The Square (2017)
Loving Vincent (2016)
Soleil battant (2017)
The Nothing Factory (2017)
Out (2017)
Corpo e anima (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FINANZIAMENTI Grecia/Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Il fondo di coproduzione greco-francese annuncia nuovi progetti

di 

- Delle 12 proposte presentate, quattro sono state selezionate per condividere il fondo complessivo di €500.000 distribuito dall'iniziativa di finanziamento congiunto

Il fondo di coproduzione greco-francese annuncia nuovi progetti
La regista Stella Theodoraki

Quattro dei 12 progetti presentati sono stati selezionati per condividere il fondo complessivo di €500.000 distribuito dall'iniziativa di finanziamento congiunto organizzata dal Greek Film Centre e dal francese CNC (National Centre of Cinema). L'annuncio arriva in un momento difficile per il cinema greco, per le cui sovvenzioni statali è previsto un crollo nei prossimi anni.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

L'opera prima di Lefteris Haritos, Dolphin Man (L’Homme Dauphin), sarà un documentario incentrato sulla vita e il lavoro di Jacques Mayol, il subacqueo da record che ha ispirato The Big Blue di Luc Besson. Il progetto sarà finanziato da Grecia e Francia con un rapporto di 70,1% e 29,9%.

Il quarto film di Stella Theodoraki, Free Subject (Sujet Libre), racconterà di una professoressa di Belle Arti che chiede ai suoi studenti di lavorare su un argomento a loro scelta, ispirato alla società afflitta dalla crisi in cui dovranno vivere e creare. Le cose cambiano quando uno dei suoi studenti basa il suo progetto su di lei e sulle informazioni private che ottiene quando trova il cellulare che l'insegnante aveva perso. Il finanziamento del progetto sarà fornito dalla Grecia e dalla Francia con un rapporto di 80% e 20%.

Etienne Kallos passerà dai suoi cortometraggi pluripremiati e assai diffusi al suo primo lungometraggio con The Reapers (Les Moissonneurs), storia di un giovane orfano Afrikaner tolto dalla strada per vivere nella fattoria dei suoi genitori adottivi, ma dovrà lottare col senso di isolamento e alienazione, al fine di trovare il suo posto in una comunità ossessionata dalle origini e dai legami familiari. Il film sarà co-finanziato da Francia (56%), Grecia (29%) e Sud Africa (15%).

Il regista di origine iraniana Siamak Etemadi debutterà inoltre con Pari, che narra di una donna iraniana sulla quarantina, che giunge ad Atene insieme al marito molto più anziano per visitare il figlio. Quando questi non si presenta ad accoglierli all'aeroporto e si scopre che è scomparso, la donna intraprende un pericoloso viaggio alla ricerca del figlio, gesto che la farà scontrare con il marito. Il film sarà finanziato da Francia (52,57%) e Grecia (47,43%).

(Tradotto dall'inglese)

ArteKino
Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss