Dopo l'amore (2016)
Belle Dormant (2016)
Miséricorde (2016)
La comune (2016)
Sámi Blood (2016)
Grave (2016)
Lady Macbeth (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

USCITE Portogallo

email print share on facebook share on twitter share on google+

Midas produce Portugal - One Day at a Time

di 

- Il regista João Canijo e l'attrice Anabela Moreira uniscono le forze per filmare le donne della regione portoghese rurale di Trás-os-Montes

Midas produce Portugal - One Day at a Time
Portugal - One Day at a Time di João Canijo e Anabela Moreira

Midas Filmes ha prodotto e sta attualmente distribuendo Portugal - One Day at a Time [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
nelle sale locali. Questo nuovo film di João Canijo è stato co-diretto dall'attrice Anabela Moreira.

La Moreira ha trascorso più di un anno incontrando gli abitanti della regione rurale settentrionale di Trás-os-Montes, guadagnandosi la loro fiducia e filmando storie della loro vita quotidiana. Inizialmente, la sua missione era parte del processo di ricerca per un nuovo film di Canijo, incentrato sui pellegrini di Fatima. Ma poi l'enorme quantità di materiale raccolto dalla Moreira (oltre 3.000 ore) è stato trasformato in questo documentario, presentato per la prima volta in concorso al DocLisboa il mese scorso.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Portugal - One Day at a Time è una raccolta di momenti frammentati vissuti dalla gente del posto - per lo più donne giovani, di mezza età e anziane. È incentrato prevalentemente sulla loro routine quotidiana, come le lezioni, il lavoro agricolo, le conversazioni con i vicini per contrastare il senso di solitudine, le cure intensive che alcune di loro dedicano ai parenti malati e così via. Non è presente nessun arco narrativo che colleghi le diverse storie e i personaggi, ma in ogni caso il film funziona come ritratto sociale e generazionale di un "certo" Portogallo, che - nonostante la presenza di televisori e smartphone - sembra essere bloccato in un'altra epoca. Lo stile è per lo più osservazionale, con interviste occasionali a persone che guardano direttamente nella macchina da presa, come in una lunga sequenza in cui una vecchia proprietaria di un bar svela inaspettatamente tutta la trama di una soap opera a cui era appassionata.

Il Portogallo rurale è sempre servito da ispirazione a Canijo, che ha ambientato alcuni dei suoi film precedenti in aree simili. In alcuni di essi, come Misbegotten e In the Darkness of the Night, ha scelto di evidenziare gli aspetti più inquietanti e potenzialmente violenti delle piccole comunità di campagna. Questa volta, sembra esserci un approccio più etnografico, sulla scia di (Be)Longing [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, il film di João Pedro Plácido proiettato a Cannes, nella sezione ACID, qualche mese fa. Tuttavia, mentre il film di Plácido flirtava occasionalmente con la finzione e includeva elementi costruiti, Canijo e la Moreira hanno deciso di lasciare la macchina da presa concentrata su eventi reali, scegliendo così di utilizzare una forma più tradizionale e pura di documentario.

"Le persone ci aprivano le loro case. La macchina da presa non era la cosa più importante in questo processo - non lo era per me, e certamente non lo era per loro. Non sono andata lì come giornalista. Ho scoperto che la gente ha davvero bisogno di essere ascoltata. Ho lasciato cadere la camera più volte per abbracciarli", ha confessato la Moreira.

Portugal - One Day at a Time esce due anni dopo É o Amor di Canijo, che è stato girato nella comunità di pescatori di Caxinas, dove la Moreira aveva già instaurato uno stretto rapporto con la gente del posto, con un conseguente stile docudrama.

Canijo e la Moreira stanno ora cercando di finanziare un secondo documentario girato in un'altra regione e, quindi, di continuare la serie TV Guide to Portugal, che è un loro progetto a lungo termine.

(Tradotto dall'inglese)

courgette oscar shortlist
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

suspi_2016_web300x250