The Nile Hilton Incident (2017)
The Party (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
L'altro volto della speranza (2017)
Verano 1993 (2017)
Tom of Finland (2017)
Barrage (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Danimarca

email print share on facebook share on twitter share on google+

God Bless the Child vince il CPH:DOX 2015

di 

- Il titolo finlandese Return of the Atom porta a casa il Nordic Prize

God Bless the Child vince il CPH:DOX 2015
Il vincitore del DOX:AWARD 2015: God Bless the Child di Robert Machoian e Rodrigo Ojeda-Beck

In un giorno d'estate, quattro ragazzini e la loro sorella tredicenne sono a casa da soli, lasciati nella loro casa californiana dalla madre depressa. Cosa succede ora che tutto è permesso?

Al 13° CPH:DOX-Copenhagen International Documentary Film Festival, che si è concluso domenica (15 novembre), il lavoro dei registi statunitensi Robert Machoian e Rodrigo Ojeda-Beck God Bless the Child ha convinto la giuria dei DOX:AWARD del suo essere meritevole del primo premio di €5.000. "Il film dimostra una padronanza di rigore osservativo e una disponibilità straordinaria ad espandere i limiti del genere documentaristico - ci ha immediatamente ispirato a diffondere il film più in lungo e in largo possibile", ha spiegato la giuria.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Among the Believers del regista canadese Mohammed Naqvi, co-diretto da Hemal Trivedi, esplora la diffusione della scuola islamica radicale pakistana Red Mosque, che forma legioni di bambini a dedicare la propria vita alla Jihad. Ha ricevuto il F:ACT Award per il suo essere a metà tra documentario e giornalismo investigativo, "per la sua capacità di mostrarci un Paese con una situazione politica complessa e per l'accesso senza precedenti a parte del suo sistema educativo con conseguenze di vasta portata", ha affermato la giuria.

Presentato in anteprima mondiale al TIFF Docs di Toronto, il primo film documentario dei registi finlandesi Mika Taanila e Jussi Eerola, Return of the Atom, è stato girato in otto anni, a seguito della costruzione della centrale nucleare di Olkiluoto 3 in una cittadina di 6000 abitanti. "È un film sensibile, satirico, critico e confuso, che affronta un argomento complesso e raramente discusso, creando un prodotto serio ma accattivante, sottile ed equilibrato", ha dichiarato la giuria, che gli ha assegnato il NORDIC:DOX Prize per il Miglior Documentario Nordico.

Il NEW:VISION Award per gli esperimenti all'avanguardia tra documentario e visione artistica è stato condiviso tra Bending to Earth dell'artista-regista tedesca Rosa Barba e The Digger dell'artista-regista libanese Ali Cherri. Il pubblico ha votato The Fear of 13 del britannico David Sington come vincitore del Premio del Pubblico di Politiken, del valore di €3.400.

Il Reel Talent Award di €3.400 è andato alla regista danese Elvira Lind, che ha presentato la sua opera prima, Songs for Alexis, al festival dello scorso anno, e che sta ora lavorando al suo secondo film, Bobby Jene. "La Lind ha dimostrato di essere in grado di raccontare da vicino, di affrontare questioni delicate in un modo gentile e rispettoso, di costruire una storia tale da realizzare un dramma coinvolgente che è molto più forte di molti film di finzione", ha dichiarato la giuria.

(Tradotto dall'inglese)

Emilia Romagna_site IT
Odessa site
Film Business Course
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss