The Other Side of Hope (2017)
Félicité (2017)
Orpheline (2016)
La vendetta di un uomo tranquillo (2016)
Waldstille (2016)
Dall'altra parte (2016)
Paris La Blanche (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

BLACK NIGHTS 2015 Concorso

email print share on facebook share on twitter share on google+

Dawn: il passato è presente

di 

- La lettone Laila Pakalnina propone un film ricco e simbolico sul passato sovietico del suo paese e su un presente opprimente

Dawn: il passato è presente
Wiktor Zborowski in Dawn

Laila Pakalnina, nota soprattutto per i suoi documentari, ha presentato in anteprima mondiale a Tallinn, in occasione del 19° Black Nights Festival, il suo quinto lungometraggio di finzione, Dawn [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, che esplora i miti del passato così come l’ostile realtà che rappresenta il presente di molte persone.

Il film racconta la storia di Pavel Mozorov, un giovane pioniere del regime sovietico che ha consegnato i suoi genitori e si è fatto assassinare poco dopo. Sulla base di questa storia, probabilmente falsa, Morozov è diventato un martire del regime, un esempio di fedeltà. Nel film di Pakalnina, Morozov diventa il piccolo Janis, un ragazzino che vede suo padre come un nemico della cooperativa agricola “Dawn”. Quando Janis denuncia suo padre, quest’ultimo sente il bisogno di vendicarsi.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il film è un’opera molto stilizzata e assurda che fa sua e reinterpreta l’immaginario sviluppato a sostegno dell’ideologia del regime sovietico. In questo modo, propone una satira mordace sul conformismo e la passività del potere. Alcune scene, come quella dell’assalto alla chiesa, rinviano al classicismo formale alla russa (Pakalnina si sarebbe ispirata a un copione perduto di Eisenstein), ma il caos senza limiti che pervade il film ha delle sfumature brechtiane. La fotografia, in bianco e nero, è opera del documentarista polacco Wojciech Staroń.

Chi conosce bene la storia del regime sovietico apprezzerà i numerosi riferimenti di Dawn a questo periodo, ma il film vale anche come satira e metafora sulla situazione attuale di molte persone nel mondo. 

(Tradotto dall'inglese)

Leggi anche

Bridging the Dragon
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

CASI HECHO Home