The Other Side of Hope (2017)
Félicité (2017)
Orpheline (2016)
La vendetta di un uomo tranquillo (2016)
Waldstille (2016)
Dall'altra parte (2016)
Paris La Blanche (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FILM Spagna

email print share on facebook share on twitter share on google+

Incidencias: un treno di risate

di 

- José Corbacho e Juan Cruz lanciano una commedia corale molto poco natalizia che si svolge su un treno ad alta velocità bloccato in mezzo al nulla

Incidencias: un treno di risate

Se Rossy de Palma, attrice esperta in personaggi aspri e antipatici, qui nel ruolo di padrona di casa, augura ai passeggeri di un treno ad alta velocità – che deve trasportarli da Madrid a Barcellona il 31 dicembre – di passare un "fine anno di merda", è sicuro che questa maledizione si avvererà. Comincia così, con un antipasto al vetriolo, Incidencias di José Corbacho e Juan Cruz, una commedia su ciò che accade a quei viaggiatori che vogliono raggiungere la capitale spagnola per godersi la consueta allegria delle feste... ma non ci riescono.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il TAV, pilotato da un Carlos Areces meno istrionico (ma ugualmente tossicomane) che in Gli amanti passeggeri, si ferma per un guasto improvviso in mezzo a una landa desolata che potrebbe essere quella dei maledetti Monegros in cui rimase sommerso il set del Don Chisciotte di Terry Gilliam. E come succede con qualsiasi apparato ultramoderno, ripararlo risulta tanto complicato quanto leggere il giapponese. La decina scarsa di passeggeri e i tre rassegnati membri dell’equipaggio dovranno quindi convivere per ore tra caos, confusione e disperazione, in una versione concentrata del Grande fratello.

Tra loro c’è un cadavere inaspettato, un politico con brutti segreti (come la maggior parte di quelli che governano la Spagna) e una signora appostata più di quanto sia sano al bancone del vagone bar. Al primo dà vita Ernesto Alterio, accompagnato dalla sua scorta, una Lola Dueñas abituale anche nel cinema di Almodóvar. L’ubriacona in vena di chiacchiere è interpretata con una certa grazia da Toni Acosta. Completano questo treno di matti un controllore (un altro Almodóvar boy: Roberto Álamo), una coppia “incinta” (Nuria Gago e Miky Esparbé) e una vedova semi allegra (María Alfonsa Rosso). Aida Folch è la ragazza del bar: oggetto d’amore di un uomo più grande di lei.

Corbacho e Cruz (Tapas, Cobardes), formatisi nel mondo delle gag televisive, con una sceneggiatura scritta dai registi insieme a Jaime Bartolomé, inanellano battute, critica sociale e situazioni rocambolesche che si avvicinano abbastanza alla realtà grottesca che viviamo, poiché non manca la paranoia dinanzi alla possibilità di un attentato islamico, l’imbecillità contagiosa o l’incompetenza delle autorità (rappresentata dal personaggio che incarna Imanol Arias, che non riesce a entrare nel TAV). Con alcuni momenti di umorismo più riusciti di altri alquanto forzati, la trama si allunga inutilmente, arrivando a stancare un po’ a forza di intercalare interviste coi protagonisti che rievocano, sotto forma di interrogatorio della polizia ed enorme flashback, quello che è successo in quello sfortunato viaggio dal momento in cui Rossy de Palma ha augurato loro, a Barcellona, di chiudere l'anno nel peggiore dei modi.

Presentato fuori concorso all’ultima edizione della Seminci di Valladolid, Incidencias è una produzione di Castelao Pictures e Somnium Films. Della sua distribuzione in Spagna e delle vendite internazionali si occupa la compagnia Filmax.

(Tradotto dallo spagnolo)

Leggi anche

Bridging the Dragon
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

CASI HECHO Home