Jupiter's Moon (2017)
In the Fade (2017)
Jeune femme (2017)
Makala (2017)
A Ciambra (2017)
120 battements par minute (2017)
Happy End (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

SUNDANCE 2016 Islanda/Danimarca

email print share on facebook share on twitter share on google+

Il Sundance seleziona l'islandese Rams e il danese Land of Mine

di 

- Grímur Hákonarson e Martin Zandvliet rappresenteranno i colori nordici al festival americano nello Utah dal 21 al 31 gennaio

Il Sundance seleziona l'islandese Rams e il danese Land of Mine
Land of Mine di Martin Zandvliet

Rams [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Grimur Hakonarson
scheda film
]
del regista islandese Grímur Hákonarson, che quest'anno ha vinto il primo premio nella storia dell'Islanda a Cannes (il Premio Un Certain Regard), e Land of Mine [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Louis Hofmann
intervista: Martin Zandvliet
scheda film
]
del regista danese Martin Zandvliet - che è diventato un best-seller nazionale, totalizzando 81.000 biglietti in due settimane - sono stati selezionati dal Sundance Film Festival, che si tiene nello Utah dal 21 al 31 gennaio.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Al Sundance, che interessa Park City, Salt Lake City e Ogden, saranno proiettati entrambi i film nella sezione Spotlight dei favoriti del festival dello scorso anno.

Dopo Cannes, Rams ha proseguito il suo tour internazionale, vincendo un totale di 21 premi, più recentemente il Golden Spike al Miglior Film e il Pilar Miró Award alla Miglior Regia al Festival di Valladolid. Con protagonisti Sigurður Sigurjónsson e Theodór Júlíusson, il film narra di due fratelli che vivono fianco a fianco, ma non si parlano da 40 anni; ora devono unirsi per salvare ciò che hanno di più caro: le loro pecore. Candidato anche come rappresentante islandese all'Oscar al Miglior Film Straniero, la produzione di Grímar Jónsson per l'islandese Netop Films è stata venduta a più di 40 Paesi dalla New Europe Film Sales di Varsavia.

"Zandvliet ha fatto con la sabbia ciò che Steven Spielberg ha fatto con l'acqua!" ha scritto il Washington Post, dopo la presentazione di Land of Mine al Festival di Toronto. Il film affronta un capitolo poco noto della storia danese: dopo la Seconda Guerra Mondiale e la fine dell'occupazione della Germania nazista, 2.000 soldati tedeschi rifiutarono di andarsene - e come prigionieri di guerra, lavorarono come "volontari" per ripulire la costa danese da 2,2 milioni di mine antiuomo.

La rappresentazione del Sergente Carl Rasmussen, al comando di un plotone di prigionieri di guerra sulle spiagge (interpretato da Roland Møller, che ha condiviso il Premio al Miglior Attore con il co-protagonista Louis Hoffman a Tokyo) è stato prodotto da Mikael Christian Rieks per Nordisk Film Production, con la tedesca Amusement Park Films.

(Tradotto dall'inglese)

Producers on the Move
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Italian Pavilion Cannes