Glory - Non c'e tempo per i onesti (2016)
One Step Behind the Seraphim (2017)
Mademoiselle Paradis (2017)
The Nothing Factory (2017)
A Ciambra (2017)
On Body and Soul (2017)
The Nile Hilton Incident (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

USCITE Belgio

email print share on facebook share on twitter share on google+

Welcome Home e Problemski Hotel: fuga adolescenziale e favola moderna sui migranti

di 

- Oggi escono nelle sale due film belgi molto diversi, che offrono due lati complementari della produzione audiovisiva del paese

Welcome Home e Problemski Hotel: fuga adolescenziale e favola moderna sui migranti
Welcome Home di Philippe de Pierpont

Welcome Home [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
è il secondo lungometraggio di Philippe de Pierpont (Elle ne pleure pas, elle chante [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
). Segue il vagabondare di Lucas e Bert, due adolescenti che hanno perso i propri punti di riferimento, che decidono di reinventare le loro vite utilizzando proprietà di lusso vuote al momento opportuno. Ma il tempo della spensieratezza viene presto messo in questione da uno sfortunato incontro. Martin Nissen e Arthur Buyssens  se la cavano molto bene, calandosi con spontaneità e intensità in personaggi che ci sembra di aver già visto. Visibilmente sicuro del fatto suo, Philippe de Pierpont propone una declinazione riuscita di un genere trito e ritrito, il film sull'adolescenza. Prodotto da Iota Production, e A Private View, in coproduzione con Mollywood & Proximus, e con l'aiuto Centro del Cinema e dell'Audiovisivo della Federazione Vallonia Bruxelles, di Voo, del Vlaams Audiovisueels Fonds, il sostegno del Tax Shelter del Governo Federale del Belgio, Welcome Home è distribuito da Imagine in quattro sale a Bruxelles e in Vallonia.  

L’altra uscita del giorno, Problemski Hotel [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Manu Riche, è un film sociale, una favola contemporanea sul dramma dei migranti, e il labirinto sembra inattraversabile. Il racconto, aperto sul mondo tramite i suoi personaggi venuti da orizzonti diversi, si svolge quasi interamente in un immobile abbandonato, una vera e propria torre di Babele, centro di "accoglienza" immaginario e fantasmagorico per tanti migranti che portano con sé un pezzetto del loro altrove. Tra incubo kafkiano e energia dell'illusione, Manu Riche filma l'attesa, di asilo o più spesso di rifiuto di asilo, l'attesa del ritorno della memoria, l'attesa di un bambino imprevisto, l'attesa di Natale e di una possibile comunione simbolica tra tutte le parti del mondo. Questa visione non sarebbe completa senza l'attenzione portata a coloro che hanno il compito di organizzare l'accoglienza, rivelando le loro debolezze, la loro umanità e spesso la loro impotenza. Problemski Hotel, primo lungometraggio di finzione di Manu Riche, è prodotto da Cassette for Timescapes, Volya Films, Thank You & Good Night Productions, con il sostegno del VAF, del CCA e del Nederlandse Film Fonds, ed è distribuito da Lumière.

(Tradotto dal francese)

Jihlava
San Sebastián Full
Focal Production Value
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss