Rester vertical (2016)
6.9 on the Richter Scale (2016)
Callback (2016)
Sámi Blood (2016)
Grave (2016)
Belle Dormant (2016)
Lady Macbeth (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

BERLINO 2016 Svezia/Norvegia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Siv Sleeps Astray in corsa per l’Orso di Cristallo

di 

- Il nuovo film di Catti Edfeldt e Lena Hanno Clyne sarà presentato a Berlino; competerà al fianco di The Big Cheese Race di Rasmus A. Sivertsen, che ha venduto 370.000 entrate in Norvegia

Siv Sleeps Astray in corsa per l’Orso di Cristallo
Siv Sleeps Astray di Catti Edfeldt e Lena Hanno Clyne

Siv Sleeps Astray [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, dei registi svedesi Catti Edfeldt e Lena Hanno Clyne, e Solan and Ludvig: The Big Cheese Race [+leggi anche:
trailer
intervista: Rasmus A. Sivertsen
scheda film
]
, del cineasta norvegese Rasmus A. Sivertsen, concorreranno all’Orso di Cristallo nella sezione 'Generation Kplus' del Festival Internazionale del Cinema di Berlino, che si terrà dall’11 al 21 febbraio.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Scritto da Clyne e tratto dal libro per bambini del 2009 dell’autrice svedese Pija Lindenbaum, Siv Sleeps Astray racconta la storia di una bambina di sette anni di nome Siv (Astrid Løvgren) che dorme per la prima volta dalla sua amica Cerisia (Lilly Brown), in una casa molto diversa dalla sua. Per Siv, è una casa molto strana, ma con l’aiuto di due tassi parlanti che spuntano fuori nel mezzo della notte, impara ad accettarla.

Girato nello Studio Kronan a Luleå, Svezia, il film è stato prodotto da Peter Lindblad, Sara Sjöö e Clyne per la compagnia svedese Snowcloud Films, insieme a Gilda Film, Saperi Film e l’olandese Viking Film. Svensk Filmindustri lancerà il film in Svezia e Twinfilm nei Paesi Bassi.

The Big Cheese Race è il secondo lungometraggio d’animazione di Sivertsen ispirato al mondo di Flåklypa, creazione dell’autore e artista norvegese Kjell Aukrust, dopo il film del 2013 Solan and Ludvig: Christmas in Pinchcliffe [+leggi anche:
trailer
intervista: Rasmus A. Sivertsen
scheda film
]
, premiato con un Amanda — il premio del cinema norvegese — al miglior film norvegese per bambini e giovani. 

Scritta da Karsten Fullu, questa produzione di Cornelia Boysen e Synnøve Hørsdal per Maipo Film è una corsa alla vetta più alta di Flåklypa in cui si deciderà se Solan e Ludvig potranno conservare la loro casa, dopo averla scommessa in un momento di ubriachezza.

Questo nuovo film con i personaggi di Aukrust (già visti in uno dei film norvegesi più famosi della storia, Pinchcliffe Grand Prix, del 1975) è uscito in Norvegia alla fine del 2015 con Nordisk Film Distribusjon, vendendo 370.000 entrate. La tedesca Sola Media si occupa della distribuzione internazionale del film.

Sempre nella sezione Generation Kplus troviamo Ted Sieger's Molly Monster [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, versione lunga dei corti del regista cileno-svizzero Ted Sieger, su una figlia unica che intraprende un viaggio dalle Montagne Selvagge all’Isola Egg, dove si ricongiungerà con la sua famiglia. Con una sceneggiatura scritta da John Chambers, il film conta sulla co-regia del fedele collaboratore di Sieger, lo svedese Michael Ekblad, e il regista tedesco Matthias Bruhn. Questa coproduzione tedesco-svedese è stata avviata da Alexandra Schatz Film, di Hannover, e Slugger Film, di Malmö.

L’ultimo film nordico selezionato in questa sezione del festival è 6A [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dello svedese Peter Modestij, una versione di 60 minuti del suo cortometraggio di mezz’ora incentrato sul professore di una classe, la 6A, e un gruppo di genitori che convoca una riunione per parlare di un problema. Gli unici alunni che compaiono sono tre ragazzine, che sembrano essere l’origine del problema. Sono accusate di bullizzare il resto della classe. La seconda opera di Modestij, dopo il suo cortometraggio del 2013 Couple Fucking, passerà prima per il Festival Internazionale del Cinema di Goteburg (29 gennaio-8 febbraio), ed è stato prodotto da Siri Hjorton-Wagner, per [sic] film.

(Tradotto dall'inglese)

courgette oscar shortlist
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

suspi_2016_web300x250