The Other Side of Hope (2017)
Félicité (2017)
Orpheline (2016)
La vendetta di un uomo tranquillo (2016)
Waldstille (2016)
Dall'altra parte (2016)
Paris La Blanche (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FINANZIAMENTI Estonia

email print share on facebook share on twitter share on google+

L’Istituto del cinema estone sovvenziona due film locali

di 

- I nuovi lungometraggi di Jaak Kilmi e di Katrin e Andres Maimik ricevono il sostegno dell’istituto

L’Istituto del cinema estone sovvenziona due film locali
Il regista Jaak Kilmi (© Ülo Josing)

L’Istituto del cinema estone ha deciso di sovvenzionare due nuovi lungometraggi di due registi locali. Il primo film è di finzione, è diretto dal celebre regista di documentari Jaak Kilmi e si intitola Sangarid idast (Heroes from the East). La storia si svolge negli anni ’80 e segue il percorso di un gruppo di giovani estoni che fuggono dalla Repubblica sovietica d’Estonia per raggiungere la Svezia a bordo di un gommone. Accolti come eroi in Svezia, scopriranno presto che non è così facile cavarsela a Ovest e si avventurano poco a poco su un sentiero pericoloso. Questo film, ispirato a fatti reali, tenta di comprendere come la gente si adatti alla società capitalista.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il film è scritto da Martin Algus, prodotto da Kristian Taska per Taska Film e interpretato da Rauno Polman e Kristjan Lüüs. E’ una coproduzione tra Svezia, Finlandia, Estonia e Lettonia. Il progetto dispone di un budget di 1,1 milioni di euro che include una sovvenzione di 475 085 euro dell’Istituto del cinema estone. Il film entrerà in produzione l’estate prossima e arriverà sugli schermi all’inizio del 2017.

Il secondo lungometraggio sovvenzionato, Minu näoga onu (The Uncle Who Looked Like Me), è co-firmato e co-diretto da Katrin e Andres Maimik. Si tratta di una commedia drammatica sul perdono e la complessità delle relazioni intergenerazioniali. Hugo deve occuparsi di suo padre, Raivo, un uomo dispettoso che pensa che la sua fine sia imminente, fino a quando una graziosa psicoterapeuta non entra nella loro vita e li trascina in un vortice di emozioni.

Il film è prodotto da Maie Rosmann-Lill e Kuukulgur Film, ed è interpretato da Rain Tolk e Roman Baskin. Il progetto dispone di un budget di 550 000 euro, tra cui una sovvenzione di 374 400 euro dell’Istituto del cinema estone, e uscirà nella primavera del 2017.

Il budget 2016 dell’Istituto del cinema estone per le sovvenzioni ai film ammonta a 1 315 000 euro. Una seconda tranche di candidature per un aiuto alla produzione sarà esaminata nel corso dell’anno: i risultati saranno annunciati il 21 giugno prossimo.

(Tradotto dall'inglese)

Bridging the Dragon
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

CASI HECHO Home