Thelma (2017)
Soleil battant (2017)
The Nothing Factory (2017)
Muchos hijos, un mono y un castillo (2017)
Out (2017)
Corpo e anima (2017)
Il mio Godard (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

BOX OFFICE Svizzera

email print share on facebook share on twitter share on google+

Heidi, un film svizzero dal successo folgorante

di 

- L’ultimo film del regista svizzero Alain Gsponer sta riscontrando un enorme successo nella sale tedesche, austriache, portoghesi e svizzere, e non è che l’inizio

Heidi, un film svizzero dal successo folgorante
Una scena di Heidi

Heidi [+leggi anche:
trailer
making of
scheda film
]
, coproduzione tedesco-svizzera del regista Alain Gsponer e adattamento cinematografico di un classico della letteratura svizzera in lingua tedesca, continua la sua scalata verso il successo. Dopo solo cinque settimane dalla sua uscita nelle sale, il film può già vantare un record per il cinema rossocrociato con più di un milione e mezzo di entrate. Questo significa che Heidi si posiziona come la miglior uscita sul piano internazionale e questo è un grande traguardo per il cinema elvetico.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Per quanto riguarda invece i diritti World Sales (nelle mani della francese Studiocanal), il film è già stato venduto in circa 50 paesi in Europa e oltreoceano. Un vero e proprio successo sul piano delle vendite a livello internazionale. Il mitico romanzo di Johanna Spyri ha permesso ad Alain Gsponer di guadagnarsi una fama ben oltre i confini nazionali.

Dietro al progetto Heidi troviamo un team svizzero di alto livello: Bruno Ganz, una vera e propria star a livello internazionale (Pane e Tulipani, Wings of Desire) incarna il burbero Alpöhi, mentre Petra Volpe (regista del pluripremiato Traumland) occupa il ruolo della sceneggiatrice e Niki Reiser (responsabile della musica di molti film di Dani Levy e Caroline Link) quello del compositore. Il regista Alain Gsponer ha debuttato alla regia nel 2005 con Rose, premiato con il Deutsche Fernsehpreis nella categoria miglior film (2007). Per quanto riguarda invece la produzione di questo grande progetto che è costato sette milioni di euro, le redini sono tenute da Lukas Hobi e Reto Schaerli della Zodiac Pictures (Zurigo e Lucerna).

Heidi continua il suo spettacolare cammino viaggiando in direzione della Turchia (gennaio), della Francia e dell’Italia (10 febbraio e 3 marzo). Seguiranno in Europa la Spagna, l’Islanda, la Grecia, la Polonia, l’Ungheria, l’Estonia, la Lettonia, la Lituania, la Repubblica Ceca, la Bulgaria, la Romania, il Belgio, i Paesi Bassi e il Lussemburgo. Il film sarà presentato alla Berlinale all’interno del ciclo di film LOLA.

ArteKino
Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss