Thelma (2017)
Western (2017)
Jupiter's Moon (2017)
Petit Paysan (2017)
En attendant les hirondelles (2017)
El autor (2017)
Khibula (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Ungheria

email print share on facebook share on twitter share on google+

Janos Szasz gira Bridge of Sighs

di 

- Il regista de Il grande quaderno questa volta ha riunito nel cast Zsolt Nagy, Dorka Gryllus e Geza D. Hegedus. Una produzione Unio Film

Janos Szasz gira Bridge of Sighs
Il regista Janos Szasz

Questa settimana iniziano i 45 giorni di riprese di Bridge of Sighs, sesto lungometraggio di Janos Szasz, che conta al suo attivo Szédülés (1990), Woyzeck (European Film Award alla miglior opera prima nel 1994), The Witman Boys (selezionato al Certain Regard di Cannes nel 1997), Opium - A Madwoman's Diary (miglior regista, migliore direzione della fotografia e premio della critica straniera nel 2007 all’Hungarian Film Week) e Il grande quaderno [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Janos Szász
festival scope
scheda film
]
(vincitore a Karlovy Vary nel 2013). Si noti, che tre dei film precedenti del cineasta hanno rappresentato l’Ungheria nella corsa all’Oscar al miglior film in lingua straniera: Woyzeck, The Witman Boys e Il grande quaderno.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nel cast di Bridge of Sighs troviamo Zsolt Nagy (Shooting Star 2008 dell'European Film Promotion, svelato in Kontroll [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, apprezzato anche in Kolorado Kid [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Team Building e The Exam [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
), Dorka Gryllus (apprezzata, tra gli altri, in Dallas Among Us, Irina Palm - Il talento di una donna inglese [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Sam Garbarski
intervista: Sébastien Delloye
scheda film
]
e Soul Kitchen [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, vista recentemente in Week-end) e Geza D. Hegedus (Taxidermia [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e che vedremo presto in Loop).

Scritta da Janos Szasz e Mark Bodzsar, la sceneggiatura si è ispirata a uno scandalo realmente accaduto a Budapest nel 1925. Il macellaio Ferenc Kodelka, proprietario del più grande mattatoio della città, s’innamora follemente di Mici, una volta prostituta e ora moglie dell’ex ufficiale di gendarmeria Gusztav Léderer. Con il consenso di suo marito, la donna passa delle ore di piacere Kodelka in cambio di un piccolo compenso finanziario. Si sviluppa un triangolo selvaggio e vorace, mentre i protagonisti sono lentamente risucchiati in un’esistenza immorale. Léderer e sua moglie sottraggono del denaro al macellaio e la loro avidità cresce a tal punto che resta loro soltanto una cosa da fare: Kodelka deve sparire…

Prodotto da Istvan Bodzsar per Unio Film, Bridge of Sighs gode di un budget di circa 1,56 milioni di euro, inclusi 453 000 euro del sostegno dell’Hungarian National Film Fund, la cui divisione “vendite internazionali” rappresenterà il film all’estero, che sarà pronto all’inizio del 2017. Si noti che la direzione della fotografia è affidata Tibor Mathe e la direzione artistica a Gabor Valcz.

(Tradotto dal francese)

Roma_Lazio_FC
Bridging_the_dragon_Home
Les Arcs call
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss