Dopo l'amore (2016)
Belle Dormant (2016)
Miséricorde (2016)
La comune (2016)
Sámi Blood (2016)
Grave (2016)
Lady Macbeth (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

ROTTERDAM 2016

email print share on facebook share on twitter share on google+

Notes on Blindness: poetico, innovativo e stimolante

di 

- Questo documentario creativo e poetico dei registi britannici Peter Middleton e James Spinney racconta una storia personale di un uomo che ha perso la vista, che offre parecchi spunti di riflessione

Notes on Blindness: poetico, innovativo e stimolante
Dan Skinner in Notes on Blindness

Il documentario immensamente creativo e poetico Notes on Blindness [+leggi anche:
trailer
intervista: James Spinney, Peter Middl…
scheda film
]
dei registi britannici Peter Middleton e James Spinney è una storia molto personale di un uomo divenuto cieco, che sensibilizza e fa riflettere su questioni molto più ampie. Dopo l'anteprima mondiale nella sezione New Frontier al Sundance, il film è stato presentato al pubblico europeo nella sezione Voices dell'International Film Festival Rotterdam.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Lo scrittore, teologo e professore inglese presso l'Università di Birmingham John Hull iniziò a perdere la vista nel 1980, e dopo una serie di operazioni senza successo, rimase completamente cieco un paio di giorni dopo la nascita del suo primo figlio. Trascorse i primi anni lottando contro problemi essenzialmente superficiali che il suo stato comportava: era preoccupato per il suo lavoro - cioè, come fanno i non vedenti a leggere "grandi libri" (antropologia e sociologia, a differenza della letteratura, presente sotto forma di audiolibri su cassette). Ha assemblato un team di 30 persone per registrare volumi su volumi di questo materiale prima di rendersi conto di stare iniziando a dimenticare i volti della sua famiglia.

Ciò lo spinse a registrare i suoi pensieri e osservazioni, così come alcune delle conversazioni con la moglie e i figli su cassetta, e questo materiale è servito dapprima come base per un cortometraggio omonimo premiato agli Emmy di Middleton e Spinney. Ora è un film-documentario in cui Hull e sua moglie Marilyn sono interpretati da attori professionisti, Dan Skinner e Simone Kirby, rispettivamente, recitando in labiale sulle registrazioni di Hull.

Il risultato è un'esperienza altamente cinematografica. La fotografia di Gerry Floyd si concentra soprattutto sui dettagli, come bocche, occhi e mani, di solito nella calda luce del sole. Il sonoro del maestro svedese Joakim Sundström è intricato e meticolosamente pensato per il massimo effetto, e consiste di rumori su più livelli, che diventano più profondi man mano che il film procede e i sensi di Hull si risvegliano.

Particolarmente bella la scena in cui Hull si accorge per la prima volta di come il suono della pioggia faccia acquisire i contorni alle forme intorno a lui, facendogli ritrovare una nuova speranza. In quel momento versava già in una profonda depressione, quindi fu un'ancora di salvezza a cui aggrapparsi, utilizzandola per uscirne.

Sebbene la forma del film ricordi The Arbor [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Clio Barnard e, in un senso tematico più ampio, richiami Stories We Tell di Sarah Polley, Notes on Blindness è un'esperienza visiva molto originale, poetica e commovente. Il documentario di Middleton e Spinney apre gli occhi su più livelli.
Fondamentalmente, ci aiuta a vedere più chiaramente la questione generale della comprensione reciproca. Come Hull, morto nel 2015 lasciando Marilyn e i loro cinque figli, dice in una delle sue conferenze: "Come possono comprendersi davvero non vedenti e vedenti? Come possono gli uomini capire le donne? Come può il ricco capire il povero? Come può il vecchio capire il giovane? Riusciamo a comprendere gli altri? Questa è la grande domanda a cui l'umanità non sa rispondere."

Insieme alla francese Agat Films & Cie/Ex Nihilo, il team ha anche messo a punto un progetto di realtà virtuale chiamato Into Darkness: A VR Journey into a World Beyond Sight, un documentario interattivo in quattro parti che utilizza audio stereofonico, realtà virtuale e animazioni 3D in tempo reale per esplorare l'esperienza cognitiva ed emozionale della cecità.

Notes on Blindness è una produzione della britannica Archer’s Mark ed è gestita a livello internazionale dalla società di Tel Aviv Cinephil.

(Tradotto dall'inglese)

Leggi anche

courgette oscar shortlist
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

suspi_2016_web300x250