Makala (2017)
The Square (2017)
120 battements par minute (2017)
You Were Never Really Here (2017)
In the Fade (2017)
The Killing of a Sacred Deer (2017)
Jeune femme (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PREMI Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Mustang trionfa ai Lumières

di 

- Il film di Deniz Gamze Ergüven si aggiudica quattro trofei, tra cui il titolo di miglior film. Vincent Lindon e Catherine Frot premiati come migliori interpreti

Mustang trionfa ai Lumières
Mustang di Deniz Gamze Ergüven

Consegnati, come i Golden Globe, ai migliori artisti del cinema francese e francofono da giornalisti stranieri a Parigi, i 21mi premi Lumières svoltisi ieri sera hanno consacrato il dominio di Mustang [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Deniz Gamze Ergüven
scheda film
]
di Deniz Gamze Ergüven, vincitore in quattro categorie: miglior film, migliore opera prima, migliore rivelazione femminile (per le sue cinque giovani protagoniste) e migliore fotografia (per David Chizallet, nominato anche per altre due opere). Si noti che sono il produttore Charles Gillibert (CG Cinéma) e la co-sceneggiatrice Alice Winocour a essere saliti sul palco per ricevere il premio a nome della regista e delle giovani interpreti, attualmente in piena campagna in California per il prossimo Oscar al miglior film in lingua straniera, per il quale Mustang è ancora in corsa (leggi la news).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Per quanto riguarda gli interpreti, sono stati premiati i favoriti: i premi Lumières al migliore attore e alla migliore attrice sono stati attribuiti rispettivamente a Catherine Frot per Marguerite [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Xavier Giannoli
scheda film
]
e a Vincent Lindon per La legge del mercato [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Stéphane Brizé
scheda film
]
e per Journal d'une femme de chambre [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
.

Tra gli altri vincitori troviamo Arnaud Desplechin (miglior regista per Trois souvenirs de ma jeunesse [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
) e Philippe Faucon (migliore sceneggiatura per Fatima [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Philippe Faucon
scheda film
]
), la serata si è tinta dell’emozione del giovane Rod Paradot (rivelazione maschile per A testa alta [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Emmanuelle Bercot
scheda film
]
) e ha visto un omaggio speciale a Isabelle Huppert, ospite d’onore di questa edizione dei premi Lumières, il cui podio ha dato segnali interessanti in vista dei prossimi César (news).

Lista completa dei vincitori dei Lumières 2016:

Miglior film
Mustang [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Deniz Gamze Ergüven
scheda film
]
- Deniz Gamze Ergüven

Miglior regista
Arnaud Desplechin - Trois souvenirs de ma jeunesse [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]

Migliore attrice
Catherine Frot - Marguerite [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Xavier Giannoli
scheda film
]

Miglior attore
Vincent Lindon - La legge del mercato [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Stéphane Brizé
scheda film
]
e Journal d'une femme de chambre [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]

Migliore sceneggiatura
Philippe Faucon - Fatima [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Philippe Faucon
scheda film
]

Rivelazione femminile
Güneş Nezihe Şensoy, Doğa Zeynep Doğuşlu, Elit Işcan, Tuğba Sunguroğlu e Ilayda Akdoğan - Mustang

Rivelazione maschile
Rod Paradot - A testa alta [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Emmanuelle Bercot
scheda film
]

Migliore opera prima
Mustang - Deniz Gamze Ergüven

Fotografia
David Chizallet - Mustang, Les Anarchistes [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, Je suis un soldat [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Laurent Larivière
scheda film
]

Musica
Grégoire Hetzel - La belle saison [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
e Trois souvenirs de ma jeunesse

Miglior documentario
The Pearl Button [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Patricio Guzmán e L’image manquante [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Rithy Panh

Miglior film francofono (non francese)
Much Loved [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Nabil Ayouch (Francia, Marocco)

(Tradotto dal francese)

Producers on the Move
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Swiss Films Cannes