The Nile Hilton Incident (2017)
The Party (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
L'altro volto della speranza (2017)
Verano 1993 (2017)
Tom of Finland (2017)
Barrage (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

OSCAR 2016 Italia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Ennio Morricone agli Oscar: “Dedico questo premio a mia moglie”

di 

- Statuetta per lo score di The Hateful Eight di Quentin Tarantino. È la prima vittoria per il grande maestro italiano, dopo l’Oscar alla carriera nel 2006

Ennio Morricone agli Oscar: “Dedico questo premio a mia moglie”
Ennio Morricone, con il suo Oscar per The Hateful Eight

È la prima vittoria agli Academy Awards, se non contiamo quell’Oscar alla carriera assegnato a Ennio Morricone nel 2006. L’87nne maestro italiano la notte scorsa è stato premiato per The Hateful Eight di Quentin Tarantino (leggi la news), dopo aver sfiorato l’ambita statuetta con 5 nomination in passato: Malena nel 2000 e prima ancora Bugsy (1991), Gli intoccabili (1987), The Mission (1986) e I giorni del cielo (1978). “Ringrazio l'Academy per questo prestigioso riconoscimento", ha detto sul palco il compositore parlando in italiano. "Il mio omaggio va agli altri candidati, e in particolare allo stimato John Williams. Non c’è una grande colonna sonora senza un grande film che la ispira. Voglio ringraziare Quentin Tarantino per avermi scelto, Harvey Weinstein e tutta la squadra che ha fatto questo film straordinario. Dedico questo premio a mia moglie Maria, che è lì che mi guarda".

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Quella per The Hateful Eight Otto è la prima colonna sonora western di Morricone in 40 anni, in una carriera che si estende per oltre sei decenni e 500 film. L’Oscar è stato la ciliegina sulla torta dopo le vittorie ai Golden Globe, BAFTA e Critics' Choice Movie Awards.

Nell’ultimo numero dell’autorevole “Segno Cinema”, il pianista e musicologo Roberto Prosseda scrive di Morricone: “La sua musica è nota solo per le colonne sonore dei film più celebri, mentre sarebbe da riscoprire il valore e l’originalità di tante altre sue partiture per il cinema, specie quelle in cui il Maestro esplora stili complessi, riprendendo, ad esempio, la dodecafonia o il neoclassicismo di Stravinsky. […] Colpisce l’eclettismo con cui alterna melodismi romantici di finissimo livello con sperimentazioni estreme. […] In ogni colonna sonora di Ennio Morricone è sempre riconoscibile un elemento distintivo. Potremmo forse definirlo ‘verità’: quella verità pura, con cui a ogni frase musicale l’ascoltatore percepisce una situazione emotiva, o un pensiero, o una visione, che prende vita con disarmante essenzialità”.

Emilia Romagna_site IT
Odessa site
Film Business Course
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss