La vendetta di un uomo tranquillo (2016)
Paris La Blanche (2016)
Félicité (2017)
Waldstille (2016)
The Other Side of Hope (2017)
Noces (2016)
El bar (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Svizzera/Messico

email print share on facebook share on twitter share on google+

Il Festival di Guadalajara celebra il cinema svizzero

di 

- Per il 70mo anniversario delle relazioni diplomatiche con il Messico, la Svizzera è scelta come ospite d’onore della 31ma edizione del Festival internazionale del cinema di Guadalajara

Il Festival di Guadalajara celebra il cinema svizzero
Heimatland, girato da dieci giovani registi svizzeri

L’ultima edizione del Festival internazionale del cinema di Guadalajara (4-13 marzo), uno dei festival cinematografici più importanti d’America latina, mette la Svizzera sotto i riflettori grazie ad un’ampia e prestigiosa programmazione (30 opere) e a una delegazione di rinomati ospiti. Il film Heidi [+leggi anche:
trailer
making of
scheda film
]
di Alain Gsponer, successo nazionale e internazionale, apre il programma dedicato alla Svizzera. Saranno presenti anche i lungometraggi Above and Below [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Nicolas Steiner, Broken Land [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Stéphanie Barbey e Luc Peter, Heimatland [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Carmen Jaquier e Lionel Ru…
scheda film
]
, girato da dieci giovani registi e capitanato da Michael Krummenacher e Jan Gassmann, Le miracle de Tekir [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Ruxandra Zenide, Una campana per Ursli [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Xavier Koller, Horizontes [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Eileen Hofer (nella competizione dedicata ai film documentari) e Molly Monster [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, primo lungometraggio d’animazione di Ted Sieger.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Lionel Baier e Léa Pool riceveranno il Premio della sezione LGBT (Premio Maguey) per il loro impegno a favore della diversità sessuale al cinema. Saranno inoltre presentati a Guadalajara i loro ultimi film La Vanité [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Lionel Baier
scheda film
]
e La Passion d’Augustine. Per quanto riguarda gli altri premi, Marc Forster sarà ricompensato con il Guadalajara International Award e presenterà durante il festival il suo film  Monster’s Ball (candidato all’Oscar).

Attualmente si possono contare più di una decina di coproduzioni svizzere (pianificate o in produzione) con i paesi d’America latina, tra queste Una historia invisible di Arami Ullón (Cineworx) e A Stray Bullet, il nuovo progetto di Jean-Cosme Delaloye e Francine Lusser (Tipi’mages). A dicembre dell’anno scorso Swiss Films, in collaborazione con l’Ambasciata svizzera in Messico, ha lanciato alla Cineteca Nacional de Mexico il programma “Joyas del cine suizo” che propone dei classici del cinema elvetico. Oltre a ciò, e grazie alla presenza della Svizzera in quanto ospite d’onore al Festival di Guadalajara, una selezione di film attuali sarà presentata, in collaborazione con l’Ambasciata svizzera in Messico, sempre alla Cineteca Nacional.

Nell’ambito delle attività messe in atto per celebrare il 70mo anniversario delle relazioni diplomatiche tra Messico e Svizzera, l’Instituto Mexicano de cinematografìa (IMCINE) e l’Ufficio federale svizzero della cultura (FOC) hanno firmato una lettera di intenti volta a favorire le coproduzioni tra i due paesi. Le negoziazioni continuano con lo scopo di definire un accordo (che sarà firmato nel 2017) per quanto riguarda le coproduzioni. L’obiettivo è quello di aumentarne il numero e di facilitare l’accesso ai film svizzeri e messicani. Così facendo si contribuirà ad aumentare le relazioni reciproche tra i due paesi nel campo delle arti e della cultura.

CASI HECHO Home
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Doc Spring