La vendetta di un uomo tranquillo (2016)
Orpheline (2016)
Félicité (2017)
Paris La Blanche (2016)
Waldstille (2016)
The Other Side of Hope (2017)
Noces (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FINANZIAMENTI Danimarca

email print share on facebook share on twitter share on google+

Il Copenhagen Film Fund sostiene tre nuovi progetti

di 

- Dopo The Danish Girl di Tom Hooper, il fondo supporta, fra gli altri, Backstabbing for Beginners di Per Fly

Il Copenhagen Film Fund sostiene tre nuovi progetti
Tarik Saleh, regista di The Nile Hilton Incident (© Martin Holmström)

Il Copenhagen Film Fund, che dispone di 3,1 milioni di euro per i suoi investimenti nel 2016, sosterrà con 400mila euro il thriller del regista danese Per Fly Backstabbing for Beginners, con protagonisti i britannici Theo James e Ben Kingsley, che sarà in parte girato a Copenhagen.

Basata sul libro My Crash Course in International Diplomacy, scritto dall’ex impiegato dell’ONU Michael Soussan, questa produzione dal budget di 8 milioni di euro delle danesi Creative Alliance e Parts & Labor, insieme alla canadese Scythia Films e la svedese Eyeworks, segue le orme di quello che una volta era il coordinatore del programma Oil-for-Food dell’ONU, il quale scopre una rete di corruzione in seno all’organizzazione e si rende conto che l’unico modo per fermarla è rivelare tutto.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Dal canto suo, il film d’animazione in 3D Luis and His Friends from Outer Space dei registi tedeschi Christoph e Wolfgang Lauenstein, che prevede quasi 1 milione di euro in spese di produzione a Copenhagen, ha ricevuto 200mila euro da parte del fondo. Prodotta dalla tedesca Ulysses e le lussemburghesi Fabrique d’Images e A-Film, la pellicola comincia con tre alieni che sbarcano nel cortile di Luis, un ragazzino di 12 anni.

The Nile Hilton Incident [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 del regista svedese Tarik Saleh, che attualmente sta girando al Cairo, ha ottenuto 100mila euro. Prodotto dalla svedese Atmo Rights, insieme alla danese Final Cut for Real, questo thriller noir con protagonista Fares Fares ha localizzato il disegno di produzione e la post-produzione (effetti speciali e montaggio) a Copenhagen. La pellicola racconta l’assassinio di un cantante famoso e il colasso dello stato egiziano durante la primavera araba del 2010.

In precedenza, il fondo ha assegnato 800mila euro per le riprese a Copenhagen di The Danish Girl [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Paco Delgado
scheda film
]
del regista britannico Tom Hooper, la produzione internazionale più importante del fondo fino ad oggi, nominata a cinque premi Oscar e vincitrice di uno, nella categoria miglior attrice non protagonista per Alicia Vikander, interprete della moglie di Einar Wegener/Lili Elbe, la prima donna transgender al mondo. Alla sua uscita in Danimarca il mese scorso, il film ha venduto 60mila biglietti nella prima settimana.

Un nuovo compito del fondo sarà amministrare il Film Greater Copenhagen, la nuova commissione regionale del cinema, che prima faceva parte della Oresund Film Commission. Dopo 13 anni, questa amministrazione sarà divisa in due — l’altra è la Southern Sweden Film Commission, che sosterrà produzioni dell’isola di Selandia e del sud della Svezia. Film Greater Copenhagen nominerà un amministratore ad aprile.

(Tradotto dall'inglese)

Bridging the Dragon
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

CASI HECHO Home