Thelma (2017)
Soleil battant (2017)
The Nothing Factory (2017)
Muchos hijos, un mono y un castillo (2017)
Out (2017)
Corpo e anima (2017)
Il mio Godard (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FILMS Spagna

email print share on facebook share on twitter share on google+

Kiki & i segreti del sesso: viva il sesso!

di 

- Il terzo film di Paco León da regista è una commedia drammatica che si concentra sui diversi modi, tutti rispettabili, di goderci la nostra sessualità

Kiki & i segreti del sesso: viva il sesso!
Belén Cuesta in Kiki, Love to Love

Paco León non intende educare né indottrinare, ma rivendicare il sesso come realizzazione personale, evoluzione gioiosa, consolidamento amoroso e ottimo modo per conoscere meglio se stessi. Questo è il motore di Kiki & i segreti del sesso [+leggi anche:
trailer
film focus
intervista: Paco León
scheda film
]
(Kiki, el amor se hace), suo terzo film da regista dopo il successo di Carmina o revienta [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(pluripremiato e presentato in tutte le possibili vetrine, che ha rivoluzionato l'industria audiovisiva spagnola quattro anni fa) e del suo sequel, Carmina y amén [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, entrambi con protagoniste la madre -Carmina Barrios- e la sorella, María León. In questa nuova avventura cinematografica, P.L. porta un colpo di scena: "le sue ragazze" non compaiono, ma lo fa con un ruolo degno, e non è un progetto personale come i precedenti, ma un compito: adattare il film australiano The Little Death, scritto, interpretato e diretto da Josh Lawson -i cui diritti li detiene la casa di produzione spagnola Vértigo Films- allo spirito, all'umorismo e alla sensibilità non solo del pubblico spagnolo ed europeo, ma del protagonista delle sue commedie come Tres bodas de más [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Javier Ruiz Caldera
scheda film
]
o Embarazados [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Obbediente, Leon l'ha fatto molto suo. Ha cambiato alcuni aspetti dell'argomento, ha chiamato amici come Alexandra Jiménez, ha beneficiato della presenza di Natalia de Molina (recente Goya per Techo y comida [+leggi anche:
trailer
intervista: Juan Miguel del Castillo
scheda film
]
) e si è assicurato la credibilità dei dettagli più delicati della sceneggiatura -che ha scritto con Fernando Pérez - nella solvibilità interpretativa di Candela Peña, Luis Bermejo e Luis Callejo. Essi -e Álex García, Ana Katz, Mari Paz Sayago e Belén Cuesta, attrice che interpreta il miglior personaggio del film, confermandosi come talento da tenere molto in considerazione fin da adesso- interpretano, nell'arco di cinque storie che si intersecano nella scena finale (durante la vivace, estiva e allegra verbena de la Paloma di Madrid) alcune persone affette da conflitti sessuali: sono eccitate da situazioni non esattamente standard (e lo tengono segreto).

Così, una si eccita vedendo il suo uomo che piange; ad un'altra il pericolo dà adrenalina e ad una coppia piace provare cose nuove, compresa la visita a un affollato club del sesso. León, che ha dimostrato di non conoscere confini, trasmette questo stesso messaggio allo spettatore e lo invita a godere della pluralità. Le sue cinque trame, nelle quali si mescola, in sottile equilibrio, il dramma con l'umorismo (come succede nella vita stessa) e il crudele con l'assurdo, presentano i personaggi che si cercano ancora, lottando per mantenere le loro unioni sentimentali o facendo l'indicibile per amore dell'altro. Perché l'amore non solo si sente, ma si fa, e in mille modi: le perversioni sessuali sono centinaia e solo alcune di esse vengono descritte con tolleranza e disinvoltura in Kiki...

Da alcuni momenti in forma di collage con animali in atteggiamenti giocosi a una costante presenza della vegetazione e della frutta nelle scene (e nella locandina del film), oltre ad una colonna sonora piena di canzoni con reminiscenze tropicali e latine, tutto il film, epidermico e bianco, trasuda sesso, ma poco torbido: la luce e il colore inondano i fotogrammi di un film che cerca di rallegrare l'animo dello spettatore, facendolo sentire bene, invitandolo ad accettarsi gettando le armi, evitando repressioni e uscendo dal cinema con voglia di... potete immaginare.

Kiki, Love to Love è prodotto da Vértigo Films, con la partecipazione di Mediaset España, e la collaborazione di ICAA. Wild Bunch gestirà le vendite internazionali. 

(Tradotto dallo spagnolo)

Leggi anche

ArteKino
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss