Jupiter's Moon (2017)
120 battements par minute (2017)
In the Fade (2017)
Jeune femme (2017)
Makala (2017)
A Ciambra (2017)
Happy End (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

CINÉMA DU RÉEL 2016

email print share on facebook share on twitter share on google+

The Dreamed Ones e La permanence tra i vincitori di Cinéma du Réel

di 

- Il film dell’austriaca Ruth Beckermann si è distinto nella competizione internazionale, il lungometraggio di Alice Diop si aggiudica la sezione francese

The Dreamed Ones e La permanence tra i vincitori di Cinéma du Réel
The Dreamed Ones di Ruth Beckermann

La produzione europea è molto ben rappresentata nel palmarès del 38° festival Cinéma du Réel che ha presentato a Parigi un panorama appassionante delle tendenze attuali del documentario. In effetti, se il Gran Premio della competizione internazionale ha consacrato il lungometraggio americano Long Story Short di Nathalie Bookchi, il Premio Internazionale della Scam è andato a The Dreamed Ones [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dell’austriaca Ruth Beckermann (scoperto al Forum della Berlinale e che ha ricevuto di recente il Grand Prix Diagonale a Graz) e una menzione è stata attribuita a Oleg y las raras artes [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dello spagnolo Andres Duque (che ha anche vinto il premio della musica originale).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La sezione competitiva francese ha visto la vittoria di La permanence [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Alice Diop, con una menzione a Sfumato di Christophe Bisson, mentre la competizione delle opere prime è stata vinta da [Pewen]Araucaria di Carlos Vásquez Méndez (coproduzione tra il Cile e la Spagna) e la categoria dei cortometraggi da Há terra! di Ana Vaz (Brasile/Francia). 

Si segnala inoltre che il Premio dei giovani è stato attribuito, tra i film delle tre competizioni dei lungometraggi, a Dustur [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dell’italiano Marco Santarelli, il premio delle biblioteche alla coproduzione sino-canadese Of Shadows di Yi Cui, con una menzione per Vivere della francese Judith Abitbol, e il premio del patrimonio immateriale a Les héritiers del suo connazionale Maxence Voiseux, con una menzione per La balada del Oppenheimer Park del messicano Juan Manuel Sepúlveda.

I vincitori:

Gran Premio Cinéma du réel
Long Story Short - Natalie Bookchin

Premio Internazionale della Scam
The Dreamed Ones [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Ruth Beckermann
Menzione: Oleg y las raras artes [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Andrés Duque

Premio Joris Ivens / Cnap
[Pewen]Araucaria - Carlos Vásquez Méndez

Premio del Cortometraggio
Há terra! - Ana Vaz

Premio dell’Istituto francese Louis Marcorelles
La permanence [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Alice Diop
Menzione: Sfumato - Christophe Bisson

Premio dei Giovani
Dustur [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Marco Santarelli
Menzione: The Dreamed Ones - Ruth Beckermann

Premio delle Biblioteche
Of Shadows - Yi Cui
Menzione: Vivere - Judith Abitbol

Premio del Patrimonio immateriale
Les Héritiers - Maxence Voiseux
Menzione: La balada del Oppenheimer Park - Juan Manuel Sepúlveda

Premio della Musica originale
Oleg y las raras artes - Andrés Duque

(Tradotto dal francese)

Producers on the Move
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Filmitalia Cannes 2017