Jeune femme (2017)
You Were Never Really Here (2017)
120 battements par minute (2017)
The Square (2017)
The Killing of a Sacred Deer (2017)
In the Fade (2017)
Makala (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

DISTRIBUZIONE Italia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Home Video: le vendite tornano a crescere grazie alle serie TV

di 

- Il digitale è in forte ascesa (+42%), ma gli italiani preferiscono ancora DVD e Blu-Ray. Trend positivo confermato nei primi 3 mesi del 2016

Home Video: le vendite tornano a crescere grazie alle serie TV
La serie TV Gomorra

Torna a crescere in Italia il comparto Home Video: dopo anni di profonda crisi e un 2014 di sostanziale stabilità, nel 2015 il settore ha sviluppato un giro d’affari pari a 368 milioni di euro, segnando una crescita complessiva del 5,1% rispetto all’anno precedente. I dati emergono dal Rapporto Univideo 2016 sull’Home Entertainment in Italia, elaborato in collaborazione con GfK Italia (scarica il rapporto qui). Una cifra importante per l’intera industria cinematografica, equivalente a più della metà del box office delle sale nel 2015, che ha registrato 637 milioni di euro.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Le serie TV sono la nuova passione del pubblico italiano: con +12,9% in valore e +19,9% in volume, i cofanetti registrano la crescita più sostenuta rispetto al 2014. I film di fiction sono ancora il genere più apprezzato, scelto da oltre la metà dei consumatori, a cui segue l’animazione. Protagonisti nel 2015 sono stati i titoli di catalogo, cioè quelli che sono sul mercato da oltre 12 settimane.

“Il nostro è l’unico Paese in Europa a registrare un trend positivo nelle vendite di DVD e Blu-ray, - afferma il presidente di Univideo, Lorenzo Ferrari Ardicini - confermato anche dai dati dei primi tre mesi del 2016: da gennaio a marzo sono tornate a crescere le vendite di novità, grazie ad un trimestre particolarmente ricco di uscite di successo. Dopo anni di contrazione, anche i prezzi tornano a salire rispetto a quelli osservati nel primo trimestre 2015” (confronta “European Video Market 2015” qui).

Gli italiani dunque preferiscono ancora il supporto fisico, che traina l’intero comparto dell’home entertainment con 332 milioni di euro di fatturato tra vendita e noleggio di DVD e Blu-ray. Il digitale (Video on Demand e Electronic sell-through) si conferma in forte ascesa (+42%), contribuendo per 36 milioni di euro al risultato complessivo del comparto Home Video. “Siamo convinti che nei prossimi anni il digitale conquisterà ulteriori fette di mercato – aggiunge Lorenzo Ferrari Ardicini - anche grazie al piano varato dal Governo per incrementare la diffusione della banda larga entro il 2020”.

Producers on the Move
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Swiss Films Cannes