La vendetta di un uomo tranquillo (2016)
Orpheline (2016)
Félicité (2017)
Paris La Blanche (2016)
Waldstille (2016)
The Other Side of Hope (2017)
Noces (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

ISTITUZIONI Belgio

email print share on facebook share on twitter share on google+

Bruxelles si dota di un fondo regionale proprio: Screen.brussels

di 

- La regione di Bruxelles ha presentato ufficialmente lunedì scorso la sua nuova piattaforma di sostegno all’audiovisivo

Bruxelles si dota di un fondo regionale proprio: Screen.brussels

Come le Fiandre e la Vallonia, la regione di Bruxelles Capitale si dota di un fondo indipendente di sostegno economico al settore audiovisivo. Fino a pochi mesi fa, la regione di Bruxelles condivideva un fondo con la Vallonia, la linea d’investimento Wallimage/Bruxellimage. La nuova struttura, Screen.brussels, mira a migliorare la leggibilità dell’offerta audiovisiva brussellese sviluppando un marketing territoriale, con l’ambizione che ogni euro assegnato ne porti 4 all’economia brussellese. "Supportiamo un settore creativo che ne ha bisogno e allo stesso tempo lavoriamo sulle ricadute economiche. Bruxelles ha un grande successo se si considera il numero di film che vi sono girati ed è importante oggi, dopo gli attentati, rinnovare la sua immagine", ha spiegato il ministro-presidente della Regione, Rudi Vervoort. Il ministro dell'Economia, Didier Gosuin, ha ricordato che l’audiovisivo rappresenta 15.000 posti di lavoro a Bruxelles, ossia quasi il 65% degli impieghi del settore a livello nazionale, stando alle cifre del 2013.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il fondo di coproduzione Screen.brussels Fund ammonta a 3.000.000€ all’anno, ossia la stessa somma che era stata accordata alla linea mista Wallimage/Bruxellimage. Saranno distribuiti a società di produzione brussellesi per un massimo di 500.000€ per progetto di finzione, di documentario o d'animazione (20.000€ per web serie).

Inoltre, la struttura Screen.brussels Film Commission contribuirà a trovare location per le riprese. Nel 2015, circa 40 lungometraggi sono stati girati nella regione brussellese, tra film belgi (Black [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Adil El Arbi e Bilall Fallah
scheda film
]
, Dio esiste e vive a Bruxelles
 [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Jaco van Dormael
scheda film
]
), film francesi come Les Visiteurs 3 [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
o La Tour 2 Contrôle Infernale [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, e film internazionali come The Danish Girl [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Paco Delgado
scheda film
]
o Eternité [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Tran Anh Hung. Dany Boon vi sta giusto girando il suo nuovo film, Raid Dingue [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
.

Screen.brussels Business interverrà sotto forma di prestito o di capitale a favore delle PMI brussellesi attive nel settore dell’audiovisivo, e Screen.brussels Cluster permetterà alle imprese, 130 al momento, di entrare in contatto fra loro.

(Tradotto dal francese)

Bridging the Dragon
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

CASI HECHO Home