On Body and Soul (2017)
Beauty and the Dogs (2017)
The Square (2017)
Laissez bronzer les cadavres (2017)
Handia (2017)
Valley of Shadows (2017)
Spoor (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

CANNES 2016 Finanziamenti/Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Il CNC onnipresente nella vetrina cannense

di 

- 12 lungometraggi sostenuti tramite l’Aiuto al cinema del mondo e 17 dall’Anticipo sugli incassi figurano nelle diverse selezioni cannensi

Il CNC onnipresente nella vetrina cannense
Ma Loute di Bruno Dumont

Un cinema francese molto aperto alle coproduzioni internazionali e particolarmente attivo nel sostegno alle nuove generazioni: è il bilancio dei sostegni finanziari alla produzione del CNC che ha appoggiato 29 lungometraggi (tra cui 18 opere prime e seconde) che saranno presentati nelle diverse selezioni del 69° Festival di Cannes (dall’11 al 22 maggio 2016), un risultato che sale a 55 film se si includono i cortometraggi e tutto il ventaglio di aiuti selettivi (sviluppo, nuove tecnologie, diversità, ecc.).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

17 lungometraggi sono stati supportati tramite l’anticipo sugli incassi del CNC, di cui 9 in selezione ufficiale con tre titoli in lizza per la Palma d'Oro (Ma Loute [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Bruno Dumont
scheda film
]
di Bruno Dumont, Rester Vertical [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Alain Guiraudie
scheda film
]
di Alain Guiraudie, Elle [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Paul Verhoeven), due al Certain Regard (La Danseuse [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Stéphanie Di Giusto e Voir du pays [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Delphine e Muriel Coulin
scheda film
]
di Delphine e Muriel Coulin) e quattro nel programma delle Proiezioni speciali (Chouf [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Karim Dridi, Le Cancre [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Paul Vecchiali, il documentario Wrong Elements [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Jonathan Littell e La forêt de Quinconces [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Grégoire Leprince-Ringuet). Sei lungometraggi in vetrina alla Quinzaine des Réalisateurs sono pure stati supportati dall’Anticipo: Mercenaire [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Sacha Wolff
scheda film
]
di Sacha Wolff, Divines [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Houda Benyamina
scheda film
]
di Houda Benyamina, il film d’animazione Ma vie de courgette [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Claude Barras
scheda film
]
dello svizzero Claude Barras, L'Economie du couple [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Joachim Lafosse
scheda film
]
del belga Joachim Lafosse, Tour de France [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Rachid Djaïdani
scheda film
]
di Rachid Djaïdani e L'Effet aquatique [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
della compianta Solveig Anspach. Infine, anche due film selezionati alla Semaine de la Critique figurano sulla lista: Victoria [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Justine Triet
scheda film
]
di Justine Triet e Grave [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Julia Ducournau
scheda film
]
di Julia Ducournau. Si noti che 10 di questi 17 film sono opere prime e seconde, cosa di cui si è felicitata la presidente del CNC, Frédérique Bredin: "Questa forte presenza di film sostenuti dall’Anticipo sugli incassi dimostra l’importanza capitale di questo aiuto per la produzione cinematografica e per la scoperta di una nuova generazione di registi".

"La Francia ha anche un ruolo centrale nel sostegno ai cineasti di tutto il mondo e nella promozione della diversità culturale", ha proseguito la presidente del CNC, e la presenza cannense le dà ragione visto che 12 film in cartellone sono stati appoggiati dal CNC tramite l'Aiuto al cinema del mondo, di cui cinque in Selezione ufficiale, con Sieranevada [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Cristi Puiu
scheda film
]
del rumeno Cristi Puiu che corre per la Palma d'Oro e quattro titoli in vetrina al Certain Regard: Clash [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dell’egiziano Mohamed Diab, Apprentice [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del singaporiano Boo JunfengChiens [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Bogdan Mirica
scheda film
]
 del rumeno Bodgan Mirica e Harmonium [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del giapponese Kôji Fukada. Vi si aggiungono tre film alla Quinzaine des Réalisateurs (la produzione delegata danese Wolf and Sheep [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Shahrbanoo Sadat
scheda film
]
dell’afgana Shahrbanoo Sadat, Neruda [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del cileno Pablo Larrain e Poésie sans fin [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del suo connazionale Alejandro Jodorowsky), tre alla Semaine de la Critique (Diamond Island [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del cambogiano Davy Chou, Tramontane [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del libanese Vatche Boulghourjian e A Yellow Bird [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del singaporiano K. Rajagopal) e il documentario Madame B, histoire d'une nord-coréenne [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Jero Yun nel programma alternativo dell’ACID. In totale, 8 di questi 12 film sono opere prime e seconde. 

A Cannes, il CNC organizzerà ogni giorno eventi professionali sulla spiaggia del Gray d'Albion, in particolare venerdì 13 maggio un panel di discussione sulla coproduzione internazionale con la Cina (in partenariato con Bridging the Dragon e il Marché du Film, e con Vincent Grimond di Wild Bunch, Rikke Ennis di TrustNordisk/Zentropa China e Jerry Ye di Huayi Brothers tra i relatori - leggi la news).

(Tradotto dal francese)

Astra
EPI Distribution
LIM
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss