Miséricorde (2016)
6.9 on the Richter Scale (2016)
Belle Dormant (2016)
Callback (2016)
Sámi Blood (2016)
Grave (2016)
Lady Macbeth (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

INDUSTRIA Italia

email print share on facebook share on twitter share on google+

I numeri del cinema 2015: meno film e budget più alti - 1

di 

- I dati sulla produzione elaborati da DG Cinema e ANICA registrano una crescita dei costi medi e del numero di coproduzioni. Aumenta il sostegno statale e il ricorso al tax credit

I numeri del cinema 2015: meno film e budget più alti - 1

Nel 2015 in Italia sono stati prodotti meno film - 185 rispetto ai 201 del 2014 - ma è aumentato il valore del costo totale della produzione - 338,8M € nel 2015 contro i 319,5 dell’anno precedente - e delle coproduzioni: nel 2015 ammonta a 63,6M € contro i 53,1 del 2014. I dati relativi alla produzione cinematografica dell’anno 2015 resi pubblici stamattina da Direzione Generale Cinema e ANICA contengono una importante novità: accanto alle due categorie di “film prodotti” (ovvero i film che hanno ottenuto il cosiddetto visto censura) e “film di iniziativa italiana” (ovvero l’insieme dei film prodotti con capitali interamente italiani e delle coproduzioni maggioritarie) si introduce la categoria dei “film ammissibili”, cioè quelli che hanno regolarmente presentato la DIL (Denuncia di Inizio Lavorazione) alla Direzione Generale Cinema. Tra i film prodotti, quelli che rientrano nella nuova categoria dei film ammissibili costituiscono il 76% dei titoli (141 film), in aumento rispetto al 73% del 2014 (147 film).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)suspi_2016_468x60

Coproduzioni
A fronte del calo del numero di film, Il segmento delle coproduzioni dimostra segnali di crescita: nel 2015, rispetto all’anno precedente, aumenta il numero delle coproduzioni da 21 a 28 e aumenta il numero di paesi partner, da 11 a 19, sempre con una grande preponderanza delle partnership con la Francia (17 nel 2015 contro i 10 del 2014). Resta particolarmente modesto il numero delle coproduzioni minoritarie: 6 su 28 nel 2015. 

Budget
Il costo medio complessivo dei film d’iniziativa italiana prodotti nel 2015 supera i 2M € ed è in leggero aumento rispetto al dato dell’anno procedente di 1,9M €. I film ad alto budget, ovvero con costo superiore a 3,5M €, sono stati 29 nel 2015 (25 nel 2014), con un costo medio di 5,8 milioni. In netto aumento la quota degli investitori esterni per apporti su cui è stato chiesto il tax credit, che sfiora il 30% del budget totale. È in aumento anche il tax credit interno, che copre circa il 13% dei costi totali.

I contributi statali diretti costituiscono complessivamente circa l’8% della torta. I fondi regionali pesano per circa il 4%, mentre quelli sovranazionali (EurimagesMEDIA) superano di poco l’1% del totale. Il contributo pubblico statale complessivo (diretto e indiretto) pesa per il 20% a cui va aggiunta la quota di credito che lo Stato riconosce agli esterni che investono nella produzione e che assorbe circa il 12% dei costi totali portando quindi l’intervento statale al 32% dei costi di produzione dei film di iniziativa italiana. 

(Leggi qui la seconda parte)

courgette oscar shortlist
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

suspi_2016_web300x250