Nocturama (2016)
Paris La Blanche (2016)
Félicité (2017)
Waldstille (2016)
The Other Side of Hope (2017)
Noces (2016)
La vendetta di un uomo tranquillo (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

SETTORE Europa

email print share on facebook share on twitter share on google+

Fondo di garanzia Europa Creativa: la selezione degli intermediari finanziari è aperta

di 

- Il Fondo europeo per gli investimenti lancia il processo di selezione degli intermediari finanziari autorizzati a beneficiare del meccanismo di garanzia per i settori culturali e creativi

Fondo di garanzia Europa Creativa: la selezione degli intermediari finanziari è aperta

Istituito dalla Commissione europea per gestire il nuovo meccanismo di garanzia dei prestiti alle imprese culturali e creative, il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) questa settimana ha pubblicato un invito a manifestare interesse per gli intermediari finanziari.

Lanciato ufficialmente il 30 giugno scorso (vedi comunicato stampa), questo nuovo strumento finanziario nell'ambito del programma Europa Creativa disporrà di un budget di €121 milioni per garantire fino a €600 milioni di prestiti alle imprese culturali e creative da qui al 2020. Tali prestiti dovranno essere effettuati da istituzioni finanziarie approvate dal FEI al termine di una procedura che inizia questa settimana.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Gli intermediari finanziari interessati sono banche, istituti di credito (pubblici o privati), società di leasing, fondi o ancora istituzioni e meccanismi di garanzia stabiliti in seno all'UE., in Islanda o in Norvegia. Possono presentarsi fino al 30 settembre 2020 e saranno selezionati in un processo continuo, in particolare sulla base della loro politica di gestione dei rischi, dei prestiti alle piccole e medie imprese e della loro capacità di gestire portafogli di prestiti alle imprese del settore culturale e creativo. 

Il FEI negozierà dunque un accordo di garanzia con gli intermediari finanziari selezionati. "Questi intermediari dovranno fornire relazioni approfondite sui prodotti finanziari che proporranno e sulla loro adozione da parte dei potenziali beneficiari."

Il fondo di garanzia del FEI offrirà a queste istituzioni finanziarie una copertura parziale del rischio corso per questi prestiti alle piccole e medie imprese dei settori culturali e creativi (audiovisivo, cinema, videogiochi, festival, musica, letteratura, patrimonio, arti dello spettacolo, arti visive... ). Con un limite massimo del 70% dell'investimento, la garanzia del fondo è gratuita per l'intermediario finanziario che dovrà comunque mantenere un'esposizione di almeno il 20% degli importi impegnati.

Potrà inoltre usufruire di consulenze sui punti critici relativi ai prestiti nel settore culturale: valutazione di modelli di business e di rischio di credito, l'utilizzo di beni immateriali (diritti di proprietà intellettuale), ecc... Queste attività di "rafforzamento delle capacità" (capacity building) assumeranno la forma di corsi di formazione, seminari e workshop offerti da società di consulenza che saranno anch'esse selezionate mediante gara.

Invito a manifestazioni d'interesse

(Tradotto dal francese)

Bridging the Dragon
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

CASI HECHO Home