La vendetta di un uomo tranquillo (2016)
Paris La Blanche (2016)
Félicité (2017)
Waldstille (2016)
The Other Side of Hope (2017)
Noces (2016)
El bar (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Italia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Ventotene FF nel segno dell’Europa unita

di 

- La rassegna presenta una importante novità: il Concorso Internazionale #Open Frontiers# riservato a docufilm sull’integrazione. A Silvia Costa il Premio Vento d'Europa

Ventotene FF nel segno dell’Europa unita
Grozny Blues di Nicola Bellucci

Si inaugura il 25 luglio la 22esima edizione del Ventotene Film Festival (Ventotene, fino al 31 luglio), ideato e diretto da Loredana Commonara, con Matteo Garrone presidente onorario, che quest'anno ha come fil rouge l'Europa Unita e le celebrazioni del trentennale dalla scomparsa di Altiero Spinelli, che fu tra gli autori del Manifesto di Ventotene, documento che ispirò l'Unione Europea.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ed è proprio partendo da queste celebrazioni che l'edizione 2016 del Festival pontino presenta una importante novità: l'istituzione del Concorso Internazionale #Open Frontiers# riservato a docufilm legati all'Europa, alla legalità, alla cittadinanza attiva, alla democrazia, alla integrazione razziale con una giuria di studenti presieduta dall'attore Giulio Scarpati.

Tra gli oltre 30 film pervenuti sono quattro i finalisti che si contendono il Premio: Bitte Leben di Marco Candiago, Grozny Blues [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Nicola Bellucci, My name is Adil di Adil Azzab, Andrea Pellizzer, Magda Rezenee, Non voltarti indietro di Francesco Del Grosso.

In programma anche le masterclass che il Festival propone ogni anno: il 25 luglio con Fabio Troiano, al termine della quale sarà proiettato Tutta colpa di Giuda [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Davide Ferrario, mentre il 29 luglio l'appuntamento è con Vinicio Marchioni che presenterà Un mondo nuovo, il film di Alberto Negrin che racconta la storia di Spinelli. Il 30 sarà presentato Racing Extinction del premio Oscar Louie Psihoyos, documentario di denuncia sulle specie in estinzione.

Il Festival si concluderà con la consegna del Premio Vento d'Europa all'onorevole Silvia Costa. Nel corso degli anni il premio-nato con l'obiettivo di offrire un riconoscimento internazionale a un artista simbolo di tutta la cultura continentale -è stata assegnato ai registi Radu Mihaileanu, Matteo Garrone, Wim Wenders, Stefano Mordini,Louie Psihoyos, gli scrittori e sceneggiatori Giancarlo De Cataldo e Francesco Piccolo, gli attori Fabrizio Bentivoglio e Vinicio Marchioni. 

CASI HECHO Home
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Doc Spring