Quello che so di lei (2017)
Bigfoot Junior (2017)
The Party (2017)
Western (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
L'altro volto della speranza (2017)
Out (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Riprese in vista per Cornelius, le meunier hurlant

di 

- Tratto dal romanzo di Paasilinna, l'opera prima di Yann Le Quellec prodotta da Agat Films, vede nel cast Bonaventure Gacon e Anaïs Demoustier

Riprese in vista per Cornelius, le meunier hurlant
Il regista Yann Le Quellec

Primo ciak il 22 agosto per Cornelius, le meunier hurlant, primo lungometraggio di Yann Le Quellec, liberamente ispirato al romanzo omonimo del finlandese Arto Paasilinna. Acclamato per i suoi cortometraggi Je sens le beat qui monte en moi (in competizione a Locarno nel 2012) e Le Quepa sur La Vilni! (Quinzaine des réalisateurs cannense nel 2013 e premio Jean Vigo), il regista ha messo insieme nel cast Bonaventure Gacon (considerato un clown eccezionale nel mondo del circo e diventato famoso soprattutto con lo spettacolo Par le Boudu), Anaïs Demoustier (nominata al César 2009 e 2011 alla miglior rivelazione, Shooting Star 2010 della European Film Promotion, apprezzata tra gli altri in Una Nuova Amica [+leggi anche:
trailer
film focus
intervista: François Ozon
scheda film
]
, Bird People [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Pascale Ferran
scheda film
]
, A trois on y va [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
ed Elles [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Malgorzata Sumowska
scheda film
]
) Gustave Kervern (Piccole Crepe, Grossi Guai [+leggi anche:
trailer
intervista: Philippe Martin
scheda film
]
) e Denis Lavant (nominato al César 2013 come miglior attore per Holy Motors [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Leos Carax
scheda film
]
).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Scritto da Yann Le Quellec con la collaborazione di Gladys Marciano e David Elkaim, il film è ambientato nel remoto villaggio di Castelmaure, dove uno strano forestiero ha trovato il luogo ideale per costruire e gestire il mulino dei suoi sogni. Dapprima ben accolto, il nuovo mugnaio Cornelius Bloom ha purtroppo un difetto: alla minima difficoltà, fugge nei boschi a ululare alla luna, impedendo agli abitanti del villaggio di dormire. Questi ultimi hanno però un'idea, mandarlo in manicomio. Ma Cornelius, sostenuto dall'attraente consulente ortofrutticola Carmen Cardamome, è determinato a lottare per la sua libertà.

Prodotto da Patrick Sobelman e Marc Bordure per Agat Films & Ex Nihilo, e da Les Films de Mon Moulin (società del regista), Cornelius, le meunier hurlant beneficia di una co-produzione di Rhône-Alpes Cinéma e dei pre-acquisti di Canal+ e Ciné+. Supportato dall'anticipo sugli incassi del CNC, il film è sostenuto inoltre dalla regione Languedoc-Roussillon-Midi-Pyrénées, dal dipartimento di Aude e dalla Fondazione Gan per il cinema. Le riprese si terranno per nove settimane a Saint-Maurice-Navacelles e nei suoi dintorni. La distribuzione in Francia sarà gestita da Ad Vitam.

Agat Films & Ex Nihilo, che ha recentemente prodotto The Together Project [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Solveig Anspach (Quinzaine des réalisateurs cannense) e Miss Impossible [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Emilie Deleuze (menzione speciale Generation a Berlino; premio EFA Giovane Pubblico 2016 - uscita in Francia prevista per l'11 gennaio 2017) inizierà presto le riprese di Luna di Elsa Diringer, produrrà il documentario Adolescentes di Sébastien Lifshitz, ha in post-produzione Le jeune Karl Marx di Raoul Peck (vedi articolo) e prepara L'angle mort di Pierre Trividic e Patrick-Mario Bernard, Gaspard va au mariage di Antony Cordier e La villa di Robert Guédiguian.

(Tradotto dal francese)

Film Business Course
WBImages Locarno
Emilia Romagna_site IT
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss