Thelma (2017)
Soleil battant (2017)
The Nothing Factory (2017)
Muchos hijos, un mono y un castillo (2017)
Out (2017)
Corpo e anima (2017)
Il mio Godard (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

MONTREAL 2016 Premi

email print share on facebook share on twitter share on google+

Il film croato The Constitution vincitore a Montreal

di 

- Il Montreal World Film Festival consegna il Grand Prize of the Americas al film di Rajko Grlic, ma anche i titoli europei riportano a casa dei riconoscimenti

Il film croato The Constitution vincitore a Montreal
The Constitution di Rajko Grlic

La 40ma edizione del Montreal World Film Festival, che celebra il cinema di ogni angolo del mondo, con le sue anteprime mondiali dal 5 al 25 settembre (leggi la notizia), è arrivato alle battute finali con il momento delle premiazioni.

La competizione mondiale, i cui i giurati erano Pierre-Henri DeleauClaude GagnonGoran MarkovicDonald Ranvaud, e Eliseo Subiela, ha visto il trionfo del film croato The Constitution [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Rajko Grlić
scheda film
]
, diretto da Rajko Grlic, un film su quattro persone molto diverse tra loro, che vivono nello stesso palazzo e le cui vite si incrociano costringendo tutti ad affrontare una serie di questioni sociali, politiche ed etniche ancora irrisolte nei territori della ex Iugoslavia. Il Grand Prix della giuria è andato a House Without Roof del curdo-tedesco Soleen Yusef, mentre la migliore regia è stata riconosciuta al belga Nic Balthazar per Everybody Happy [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 e Hannah Hoekstra ha vinto il premio come migliore attrice per il film olandese The Fury [+leggi anche:
trailer
intervista: Hannah Hoekstra
scheda film
]
 di André van Duren. Il turco Swaying Waterlily di Seren Yüce ha invece conquistato il premio per la migliore sceneggiatura.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Intanto, nella World First Films Competition, la giuria composta, tra gli altri, da Maurie AlioffMariangiola Castrovilli e Pierre-Henri Deleau, ha premiato il tedesco-kosovaro Echo di Dren Zherka e il film italiano Due Euro l’ora [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 di Andrea D’Ambrosio.

Ecco la lista dei vincitori:

World Competition

Grand Prize of the Americas (Miglior film)
The Constitution [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Rajko Grlić
scheda film
]
 - Rajko Grlic (Croazia/Repubblica Ceca/Slovenia/Macedonia)

Special Grand Prix of the Jury
House Without Roof - Soleen Yusef (Germania/Kurdistan)

Migliore regia
Nic Balthazar - Everybody Happy [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 (Belgio/Olanda)

Migliore attrice
Hannah Hoekstra – The Fury [+leggi anche:
trailer
intervista: Hannah Hoekstra
scheda film
]
 (Olanda)

Miglior attore
Willem Dafoe – My Hindi Friend (Brasile)

Migliore sceneggiatura
Swaying Waterlily - Seren Yüce (Turchia)

Miglior contributo artistico
Tatara Samurai - Yoshinari Nishikori (Giappone)

Premio dell’innovazione
Embrasse-moi comme tu m’aimes - André Forcier (Canada)

World First Films Competition

Golden Zenith per la migliore opera prima di finzione
A Father’s Will - Bakyt Mukul, Dastan Zhapar Uulu (Kirghizistan)

Silver Zenith per la migliore opera prima di finzione
Echo - Dren Zherka (Germania/Kosovo)

Bronze Zenith per la migliore opera prima di finzione (ex-aequo)
If You Were Here - Yu Lan (Cina)
Due Euro l’ora [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 - Andrea D’Ambrosio (Italia)

World Competition Documentaries

Miglior documentario (ex-aequo)
Ken San - Yuichi Hibi (Giappone)
Albert and Alma in 16 Strings - Philippe Frenette-Roy (Canada)

Cortometraggi

Primo premio
The Session - Morgane Becerril (USA/Franciae/Italia)

Premio della giuria
Silence - Dejan Mrkic (Australia/Croazia/Regno Unito)

(Tradotto dall'inglese)

ArteKino
Les Arcs call
Unwanted_Square_Cineuropa_01
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss