Un padre, una figlia (2016)
Toni Erdmann (2016)
La mia vita di zucchina (2016)
Fuocoammare (2016)
The Happiest Day in the Life of Olli Mäki (2016)
Park (2016)
Waves (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Romania

email print share on facebook share on twitter share on google+

Daniel Sandu manda in post-produzione il suo primo lavoro, One Step behind the Seraphim

di 

- Il progetto della Hi Film Productions prende in esame le esperienze di diversi adolescenti che studiano per diventare sacerdoti

Daniel Sandu manda in post-produzione il suo primo lavoro, One Step behind the Seraphim
One Step behind the Seraphim di Daniel Sandu

Il rumeno Daniel Sandu, che ha fatto incetta di premi per il suo corto Horsepower, ha inviato in post-produzione il suo primo film, One Step behind the Seraphim. Con la sola Hi Film Productions come società produttrice, il progetto da 850.000 € si prevede sarà concluso per gennaio 2017.

Il film è ispirato all’esperienza di Sandu stesso, che ha passato cinque anni in una scuola ortodossa, in cui i giovani si preparano per la facoltà di Teologia e poi per il sacerdozio. La storia è raccontata attraverso gli occhi di Gabriel (Ştefan Iancu), un quindicenne che vuole farsi prete e viene ammesso in questa scuola. Diventa amico con altri tre seminaristi, ma i loro contatti con uno studente più grande  e complicato, Olah (Ilie Dumitrescu Badea), li mette in cattiva luce con padre Ivan (Vlad Ivanov), un prete determinato a espellere chiunque non rispetti le rigidissime regole dell’istituto.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)Cine Iberoamericano Int

Il film è stato girato a settembre 2015, febbraio e maggio 2016 nelle città di Bucarest e Focşani, con George Dăscălescu come direttore della fotografia. La sceneggiatura è stata scritta da Sandu con i giovani attori Ali Amir, Alfred-Victor Wegeman e Ştefan Mihai, che nel film interpretano altri ruoli importanti.

Sandu ha spiegato a Cineuropa che il suo film non è contro la chiesa ortodossa, un’istituzione sociale molto popolare in Romania (quasi il 60% dei paertecipanti a un sondaggio del novembre 2015 ha dichiarato di avere fede nella Chiesa), ma è piuttosto “un film sui giovani, sulla ricerca di sé, su un percorso di crescita, sulle scelte e sul prezzo di queste scelte, in un ambiente in cui il grado di purezza spirituale dovrebbe essere più alto che altrove”. Sandu considera questa sua fatica un invito a seguire una “linea di produzione”, in cui i personaggi di giovani studenti vengano forgiati per diventare alcune tra le figure più influenti della loro comunità.

L’uscita nazionale è prevista per il 2017 e la società di vendite mondiali Indie Sales, con sede a Parigi, si è già interessata al film. 

(Tradotto dall'inglese)

Seneca's Day Lithuania
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Home Sweet Home