Toni Erdmann (2016)
Il più grande sogno (2016)
King of the Belgians (2016)
The Ornithologist (2016)
La mia vita di zucchina (2016)
Things to Come (2016)
La ragazza senza nome (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

SAN SEBASTIÁN 2016 Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

San Sebastián all'insegna del cinema francese

di 

- Bercot, des Pallières e Bonello in concorso, Jérôme Salle in chiusura, Morgan Simon e Jean-Gabriel Périot nella sezione Nuovi Registi

San Sebastián all'insegna del cinema francese
La Fille de Brest di Emmanuelle Bercot

Con 31 lungometraggi in vetrina (13 produzioni maggioritarie e 18 minoritarie), la Francia brilla nel cartellone del 64° Festival di San Sebastián (dal 16 al 24 settembre 2016) dove potrà contare su una grande visibilità giacché la manifestazione si aprirà domani in concorso con La Fille de Brest [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Emmanuelle Bercot (con protagonista la danese Sidse Babett Knudsen - una produzione Haut et Court, che distribuirà il film in Francia il 23 novembre - vendite: Wild Bunch) e si chiuderà fuori concorso con L'Odyssée [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Jérôme Salle (prodotto da Pan Européenne, Curiosa Films e Moana Films, coprodotto dai belgi di Versus - venduto anch’esso da Wild Bunch che lancerà il film nelle sale francesi il 12 ottobre).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)Cine Iberoamericano Int

Altre tre produzioni maggioritarie francesi sono in lizza per la Conchiglia d’Oro 2016: gli eccellenti Orpheline [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Arnaud des Pallières (prodotto da Les Films Hatari, coprodotto da Les Films d'Ici, Arte France Cinéma e Rhône-Alpes Cinéma, venduto nel mondo da Le Pacte che lo distribuirà in Francia il 5 aprile 2017) e Nocturama [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Bertrand Bonello
scheda film
]
di Bertrand Bonello (produzione Rectangle, coproduzione di Pandora, Scope Pictures e Arte France Cinéma - vendite Wild Bunch che ha lanciato il film in Francia il 31 agosto), oltre a Jesús [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Fernando Guzzoni (prodotto in delegato dai parigini di JBA con il Cile, la Germania e la Grecia - vendite: Premium Films).

Tra i 17 titoli della competizione principale figura anche una coproduzione minoritaria francese con El invierno [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Emiliano Torres (coprodotto con l'Argentina da Cité Films, che guida anche le vendite, e Orange Studio), mentre la società parigina Indie Sales vende The Giant [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Johannes Nyholm
scheda film
]
dello svedese Johannes Niholm. Infine, in selezione ufficiale, Wild Bunch vende Snowden [+leggi anche:
trailer
intervista: Oliver Stone
scheda film
]
dell’americano Oliver Stone che sarà proiettato fuori concorso.

La sezione competitiva Nuovi Registi permetterà di scoprire Compte tes blessures di Morgan Simon (un’opera prima prodotta da Kazak, che uscirà in Francia il 1° febbraio 2017 via Rezo Films e venduta da Versatile) e Lumières d'été [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Jean-Gabriel Périot (prodotto da Local Films - venduto da MPM Film - un lungometraggio di finzione per il cineasta dopo l’apprezzato documentario Une jeunesse allemande [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
). Da notare in questa sezione anche due minoritari francesi con il documentario In Between [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Maysaloun Hamoud (coprodotto da En Compagnie des Lamas con Israele) e Porto [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Gabe Klinger
scheda film
]
di Gabe Klinger (coprodotto da Gladys Glover con il Portogallo e gli Stati Uniti), e altri tre lungometraggi venduti da strutture francesi: Le Ciel flamand [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Peter Monsaert
scheda film
]
del belga Peter Monsaert da UDI, Pretenders [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dell’estone Vallo Toomla da Wide Management e Park [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Sofia Exarchou
scheda film
]
della greca Sofia Exarchou da Stray Dogs

Il resto del programma di questa edizione di San Sebastián è pieno di produzioni francesi. Nella sezione Pearls si distinguono Frantz [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: François Ozon
scheda film
]
di François Ozon, L'Avenir [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Mia Hansen-Løve
scheda film
]
di Mia Hansen-Love, Elle [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dell’olandese Paul Verhoeven e il film d’animazione The Red Turtle [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del suo connazionale Michael Dudok de Wit, e tra i minoritari Ma vie de courgette [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Claude Barras
scheda film
]
dello svizzero Claude Barras, la Palma d'Oro Io, Daniel Blake [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dell’inglese Ken Loach, l'Orso d'Oro berlinese Fuocoammare [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Gianfranco Rosi
scheda film
]
dell’italiano Gianfranco Rosi, Sieranevada [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Cristi Puiu
scheda film
]
del rumeno Cristi Puiu, L'Economie du couple [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Joachim Lafosse
scheda film
]
del belga Joachim Lafosse e Neruda [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del cileno Pablo Larrain.

La sezione competitiva Zabaltegi include il documentario Voyage à travers le cinéma français [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Bertrand Tavernier, il film d’animazione Louise en hiver [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Jean-François Laguionie e quattro coproduzioni minoritarie (The Ornithologist [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: João Pedro Rodrigues
scheda film
]
di Joao Pedro Rodrigues, Zoology [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ivan I. Tverdovsky
scheda film
]
del russo Ivan I. Tverdovsky e i documentari Eat That Question - Frank Zappa in His Own Words [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del tedesco Thorsten Schūtte e Ejercicios de memoria [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
della paraguayana Paz Encina). Infine, nel menù Orizzonti Latini spiccano cinque minoritari: La región salvaje [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del messicano Amat EscalanteEl Cristo ciego [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del cileno Christopher Murray (coprodotto con il Cile da Ciné-Sud Promotion), Aquí no ha pasado nada [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del suo connazionale Alejandro Fernandes Almendras, Santa y Andres [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del cubano Carlos Lechuga e Era o Hotel Cambridge [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
della brasiliana Eliane Caffé.

(Tradotto dal francese)

Home Sweet Home
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Les Arcs