Ava (2017)
120 battements par minute (2017)
Happy End (2017)
Jupiter's Moon (2017)
The Square (2017)
Le Redoutable (2017)
A Ciambra (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

SAN SEBASTIÁN 2016 Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

San Sebastián all'insegna del cinema francese

di 

- Bercot, des Pallières e Bonello in concorso, Jérôme Salle in chiusura, Morgan Simon e Jean-Gabriel Périot nella sezione Nuovi Registi

San Sebastián all'insegna del cinema francese
La Fille de Brest di Emmanuelle Bercot

Con 31 lungometraggi in vetrina (13 produzioni maggioritarie e 18 minoritarie), la Francia brilla nel cartellone del 64° Festival di San Sebastián (dal 16 al 24 settembre 2016) dove potrà contare su una grande visibilità giacché la manifestazione si aprirà domani in concorso con La Fille de Brest [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Emmanuelle Bercot (con protagonista la danese Sidse Babett Knudsen - una produzione Haut et Court, che distribuirà il film in Francia il 23 novembre - vendite: Wild Bunch) e si chiuderà fuori concorso con L'Odyssée [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Jérôme Salle (prodotto da Pan Européenne, Curiosa Films e Moana Films, coprodotto dai belgi di Versus - venduto anch’esso da Wild Bunch che lancerà il film nelle sale francesi il 12 ottobre).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Altre tre produzioni maggioritarie francesi sono in lizza per la Conchiglia d’Oro 2016: gli eccellenti Orpheline [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Arnaud des Pallières
scheda film
]
di Arnaud des Pallières (prodotto da Les Films Hatari, coprodotto da Les Films d'Ici, Arte France Cinéma e Rhône-Alpes Cinéma, venduto nel mondo da Le Pacte che lo distribuirà in Francia il 5 aprile 2017) e Nocturama [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Bertrand Bonello
scheda film
]
di Bertrand Bonello (produzione Rectangle, coproduzione di Pandora, Scope Pictures e Arte France Cinéma - vendite Wild Bunch che ha lanciato il film in Francia il 31 agosto), oltre a Jesús [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Fernando Guzzoni (prodotto in delegato dai parigini di JBA con il Cile, la Germania e la Grecia - vendite: Premium Films).

Tra i 17 titoli della competizione principale figura anche una coproduzione minoritaria francese con El invierno [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Emiliano Torres (coprodotto con l'Argentina da Cité Films, che guida anche le vendite, e Orange Studio), mentre la società parigina Indie Sales vende The Giant [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Johannes Nyholm
scheda film
]
dello svedese Johannes Niholm. Infine, in selezione ufficiale, Wild Bunch vende Snowden [+leggi anche:
trailer
intervista: Oliver Stone
scheda film
]
dell’americano Oliver Stone che sarà proiettato fuori concorso.

La sezione competitiva Nuovi Registi permetterà di scoprire Compte tes blessures [+leggi anche:
trailer
film focus
intervista: Morgan Simon
scheda film
]
di Morgan Simon (un’opera prima prodotta da Kazak, che uscirà in Francia il 1° febbraio 2017 via Rezo Films e venduta da Versatile) e Lumières d'été [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Jean-Gabriel Périot (prodotto da Local Films - venduto da MPM Film - un lungometraggio di finzione per il cineasta dopo l’apprezzato documentario Une jeunesse allemande [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
). Da notare in questa sezione anche due minoritari francesi con il documentario In Between [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Maysaloun Hamoud
scheda film
]
di Maysaloun Hamoud (coprodotto da En Compagnie des Lamas con Israele) e Porto [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Gabe Klinger
scheda film
]
di Gabe Klinger (coprodotto da Gladys Glover con il Portogallo e gli Stati Uniti), e altri tre lungometraggi venduti da strutture francesi: Le Ciel flamand [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Peter Monsaert
scheda film
]
del belga Peter Monsaert da UDI, Pretenders [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dell’estone Vallo Toomla da Wide Management e Park [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Sofia Exarchou
scheda film
]
della greca Sofia Exarchou da Stray Dogs

Il resto del programma di questa edizione di San Sebastián è pieno di produzioni francesi. Nella sezione Pearls si distinguono Frantz [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: François Ozon
scheda film
]
di François Ozon, L'Avenir [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Mia Hansen-Løve
scheda film
]
di Mia Hansen-Love, Elle [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dell’olandese Paul Verhoeven e il film d’animazione The Red Turtle [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del suo connazionale Michael Dudok de Wit, e tra i minoritari Ma vie de courgette [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Claude Barras
scheda film
]
dello svizzero Claude Barras, la Palma d'Oro Io, Daniel Blake [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
dell’inglese Ken Loach, l'Orso d'Oro berlinese Fuocoammare [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Gianfranco Rosi
scheda film
]
dell’italiano Gianfranco Rosi, Sieranevada [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Cristi Puiu
scheda film
]
del rumeno Cristi Puiu, L'Economie du couple [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Joachim Lafosse
scheda film
]
del belga Joachim Lafosse e Neruda [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del cileno Pablo Larrain.

La sezione competitiva Zabaltegi include il documentario Voyage à travers le cinéma français [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Bertrand Tavernier, il film d’animazione Louise en hiver [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Jean-François Laguionie e quattro coproduzioni minoritarie (The Ornithologist [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: João Pedro Rodrigues
scheda film
]
di Joao Pedro Rodrigues, Zoology [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Ivan I. Tverdovsky
scheda film
]
del russo Ivan I. Tverdovsky e i documentari Eat That Question - Frank Zappa in His Own Words [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del tedesco Thorsten Schūtte e Ejercicios de memoria [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
della paraguayana Paz Encina). Infine, nel menù Orizzonti Latini spiccano cinque minoritari: La región salvaje [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del messicano Amat EscalanteEl Cristo ciego [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del cileno Christopher Murray (coprodotto con il Cile da Ciné-Sud Promotion), Aquí no ha pasado nada [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del suo connazionale Alejandro Fernandes Almendras, Santa y Andres [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del cubano Carlos Lechuga e Era o Hotel Cambridge [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
della brasiliana Eliane Caffé.

(Tradotto dal francese)

Cannes NEXT
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Swiss Films Cannes