Glory (2016)
Waves (2016)
María (y los demás) (2016)
Un padre, una figlia (2016)
United States of Love (2016)
Personal Shopper (2016)
Zoology (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

EUROPEAN FILM AWARDS 2016

email print share on facebook share on twitter share on google+

Le cinque opere prime candidate all’European Discovery Award

di 

- Dogs, Liebmann, Sand Storm, The Happiest Day in The Life of Olli Mäki e Thirst in lizza per il premio riservato a giovani registi emergenti al loro primo lungometraggio

Le cinque opere prime candidate all’European Discovery Award
Thirst di Svetla Tsotsorkova

Il Festival Internazionale del Cinema di Oldenburg, in Germania, è il luogo dove la European Film Academy ha deciso di annunciare le nomination di quest’anno per lo European Discovery - Premio Fipresci. Il premio è riservato a giovani registi emergenti al loro primo lungometraggio, ed è attribuito annualmente in collaborazione con la Federazione Internazionale della Stampa Cinematografica nell’ambito degli European Film Awards.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)Cine Iberoamericano Int

Tra i cinque film nominati troviamo Dogs [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Bogdan Mirica
scheda film
]
, un mix tra cinema noir e western moderno diretto da Bogdan Mirica, dalla Romania. C’è poi Liebmann, della tedesca Jules Herrmann, storia di un uomo che scappa dalla sua routine in Germania ed esplora una nuova vita in Francia. Sand Storm [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, di Elite Zexer da Israele, racconta le tradizioni coniugali in un villaggio beduino. Il quarto film nominato è diretto dal finlandese Juho Kuosmanen ed è intitolato The Happiest Day in The Life of Olli Mäki [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Juho Kuosmanen
scheda film
]
. Si tratta della storia del primo finlandese ad aver disputato il titolo mondiale di boxe nella categoria pesi piuma. L’ultima nomination è per Thirst [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Svetla Tsotsorkova
scheda film
]
, diretto dalla bulgara Svetla Tsotsorkova, che ci racconta l’impatto provocato dall’intrusione di nuovi membri in una piccola famiglia rurale bulgara.

Le nomination di quest’anno sono state decise da un comitato che si è riunito a Oldenburg, su invito del festival, e composto dai membri della EFA Dagmar Jacobsen (Germania) e Angeles González-Sinde (Spagna); il cineasta ed ex candidato allo stesso premio Tom Sommerlatte (Germania); l’esperto Mikhai Chirilov (Romania); e i rappresentanti della FIPRESCI: Isabelle Danel (Francia), Krzysztof Kwiatkowski (Polonia) e Neil Young (Regno Unito).

(Tradotto dall'inglese)

Seneca's Day Lithuania
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Home Sweet Home