La ragazza senza nome (2016)
Un padre, una figlia (2016)
María (y los demás) (2016)
United States of Love (2016)
Waves (2016)
Il più grande sogno (2016)
American Honey (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Svezia/Paesi nordici

email print share on facebook share on twitter share on google+

Nordisk Panorama: “Un melting pot di cineasti e cinefili”

di 

- E’ il Don Juan del regista svedese-polacco Jerzy Sladkowski ad aver trionfato alla 27ma edizione del Nordisk Panorama, il maggiore festival nord europeo di documentari e corti

Nordisk Panorama: “Un melting pot di cineasti e cinefili”
Don Juan by Jerzy Sladkowski

Il Don Juan [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del regista svedese-polacco Jerzy Sladkowski ha guadagnato gli 11.000 € in palio come primo premio per il Miglior Documentario Nordico alla 27ma edizione del Nordisk Panorama – il maggiore festival nord europeo di documentari e corti, che si è concluso ieri (20 settembre) a Malmö, in Svezia, dopo 5 giorni di programmazione e quasi 100 film.

Il ritratto che Sladkowski fa di Olag, un ragazzo autistico che, spinto da sua madre, si sforza di essere “normale”, era già stato premiato come Miglior Documentario Nordico al Göteborg International Film Festival, oltre ad aver conquistato il Premio speciale della giuria al DocAviv Film Festival in Israele ed essere stato nominato Miglior lungometraggio documentario all’ultima edizione dell’International Documentary Film Festival di Amsterdam.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)Cine Iberoamericano Int

“Questa toccante storia d’amore ci viene consegnata con uno sguardo che rivela sensibilità e grande attenzione per i personaggi, da risultare coinvolgente e autentico benché a tratti ruvido”. L’unanime decisione della giuria ha assegnato il premio al film per la dedizione a un “cinema puro”, per la sua onestà e bellezza visiva – “lo abbiamo amato!” afferma la giuria. I candidati nordici erano 14 in tutto.

Forgotten Reason del regista svedese Peter Larsson se ne va con i 7.000 € del Premio per il miglior cortometraggio nordico, mentre Front View of My Father della regista danese Jacobsen riporta 3.500 € come Miglior Nuova Voce Nordica. Il Premio del pubblico del Nordisk Panorama, per un importo di 2,500 €, è andato a Yarn dei registi islandesi Thordur Jonsson, Heather Millard e Una Lorenzen.

“Malmö è stato un vero melting pot per cineasti e cinefili dell’universo di documentari e cortometraggi, e il festival ha raggiunto un pubblico composto da più e meno giovani, volti nuovi e soliti noti”, ha concluso Søren Poulsen, direttore del Nordisk Panorama. “Oltre ad aver messo in programmazione film su ogni soggetto, dai rapporti familiari più stretti agli attentati suicidi, abbiamo organizzato eventi su divani e biciclette. Abbiamo proiettato i film nottetempo sulle facciate dei palazzi di Malmö, predisposto esperienze sensoriali con tecnologie d’avanguardia in un container arancione, ospitato un Knit-a-long Cinema; il pubblico si è potuto divertire con giri in risciò o partecipando al tour sul battello lungo i canali fino ad arrivare in un museo, e addirittura abbiamo organizzato una serata di cinema in piscina. Non vediamo l’ora di invitare tutti al Nordisk Panorama Film Festival, il prossimo anno.”

Ecco la lista completa dei vincitori:

Miglior documentario nordico
Don Juan [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
–Jerzy Sladkowski
Menzione d’onore: Brothers [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
– Aslaug Holm

Miglior cortometraggio nordico
Forgotten Reason – Peter Larsson
Menzione d’onore: Dilapidated – Ole Sebastian Kåss

Miglior Nuova Voce Nordica
Front View of My Father – Nicoline Skotte Jacobsen

Premio del pubblico del Nordisk Panorama
Yarn – Thordur Jonsson, Heather Millard e Una Lorenzen

(Tradotto dall'inglese)

Seneca's Day Lithuania
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Home Sweet Home