Glory (2016)
Park (2016)
Waves (2016)
Un padre, una figlia (2016)
María (y los demás) (2016)
United States of Love (2016)
Personal Shopper (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Corea del Sud/paesi nordici

email print share on facebook share on twitter share on google+

The Giant e Olli Mäki sono diretti al Festival di Busan

di 

- Cinque film nordici - che coinvolgono tutti la Svezia - sono stati selezionati per la vetrina sudcoreana che comprende 300 film provenienti da 69 Paesi

The Giant e Olli Mäki sono diretti al Festival di Busan
The Giant di Johannes Nyholm

L'opera prima del regista svedese Johannes Nyholm, The Giant [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Johannes Nyholm
scheda film
]
, che ha vinto il Premio Speciale della Giuria al recente San Sebastián International Film Festival, e il primo lungometraggio del regista finlandese Juho Kuosmanen, The Happiest Day in the Life of Olli Mäki [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Juho Kuosmanen
scheda film
]
, che ha vinto il Premio Un Certain Regard a Cannes, spiccheranno nella selezione di cinque titoli nordici del Busan International Film Festival, che si svolgerà dal 6 al 15 ottobre. Saranno entrambi proiettati nella sezione Flash Forward dell'evento sudcoreano, che quest'anno proietterà 300 film provenienti da 69 Paesi, tra cui cinque titoli nordici, che sono tutti produzioni o co-produzioni svedesi.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)Cine Iberoamericano Int

Sceneggiato dallo stesso Nyholm, The Giant vede Christian Andrén nei panni del trentenne autistico Rikard, che vive in una casa per disabili. Per far fronte alle tribolazioni della sua vita, si rifugia in un mondo fantastico, in cui è un gigante di 50 metri di altezza. Prodotto da Maria Dahlin per Garagefilm International, uscirà in patria il 14 ottobre tramite Triart Film; la parigina Indie Sales gestisce la distribuzione internazionale.

The Happiest Day in the Life of Olli Mäki è valso a Kuosmanen il Premio alla Miglior Regia e, insieme con il direttore della fotografia J-P Passi, il Premio Traguardo dell'Anno quando l'Helsinki International Film Festival - Love & Anarchy e la Finnish Film and TV Producers’ Association hanno assegnato i loro premi annuali dell'industria cinematografica finlandese la scorsa settimana (22 settembre - vedi news). Il film è stato co-prodotto dalla Tre Vänner di Stoccolma e dal centro cinematografico regionale Film Väst.

La regista svedese Anna Eborn e il regista colombiano Oscar Ruiz Navia hanno realizzato Epifanía, un film documentario che avrà la sua prima mondiale a Busan. La co-produzione tra la svedese Plattform Produktion, la colombiana Contravia Films e la danese CPH:DOX narra di una giovane donna colpita dalla morte di sua madre. Durante il suo periodo di dolore, sogna la resurrezione della madre.

Sempre all'interno di Flash Forward troviamo l'opera prima della regista afgana Shahrbanoo Sadat, Wolf and Sheep [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Shahrbanoo Sadat
scheda film
]
, titolo danese della Quinzaine des Réalisateurs a Cannes. "È una delle prime registe afghane della storia, e voleva rappresentare un altro Afghanistan rispetto a quello che vediamo nei media," ha detto la produttrice danese-tedesca Katja Adomeit, che ha prodotto il film per la sua azienda di Copenhagen Adomeit Film, con Zentropa International Sweden e Film Väst, tra gli altri.

Il film di debutto del regista svedese Jacob Bak Ley, Get Santa!, sarà proiettato nella sezione Cinekids. La produzione Linu Stöhr Thorell per la danese Copenhagen Bombay Rights e CB Sweden, narra dell'undicenne Julius, piccolo forestiero che vive in un orfanotrofio. Quando è sul punto di non credere più a Babbo Natale (forse è solo il preside travestito), accade qualcosa di strano, e si ritrova in un mondo magico. L'uscita nazionale è prevista per il 25 dicembre.

Inoltre, pur non essendo un film prettamente nordico, il dramma del regista polacco Tomasz Wasilewski United States of Love [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Tomasz Wasilewski
scheda film
]
, selezionato per il programma World Cinema di Busan, ha anch'esso una connessione svedese, poiché è stato co-prodotto da Film Väst.

(Tradotto dall'inglese)

Seneca's Day Lithuania
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Home Sweet Home