Un padre, una figlia (2016)
Toni Erdmann (2016)
La mia vita di zucchina (2016)
Fuocoammare (2016)
The Happiest Day in the Life of Olli Mäki (2016)
Park (2016)
Waves (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Emmanuelle Devos punta a essere la Numéro Une

di 

- L'attrice sta per cominciare le riprese del nuovo film di Tonie Marshall. Un lungometraggio prodotto da Tabo Tabo, coprodotto da Versus e venduto da Pyramide

Emmanuelle Devos punta a essere la Numéro Une
L'attrice Emmanuelle Devos

Primo ciak il 10 ottobre per il nono lungometraggio di Tonie Marshall: Numéro Une. Selezionata in competizione a Berlino nel 1994 con Pas très catholique, a Venezia nel 2002 con Au plus près du paradis, vincitrice di quattro César nel 2000 (miglior film, regista, sceneggiatura e promessa femminile) con Vénus beauté (institut) e 1,05 milioni di entrate in Francia nel 2014 con Tu veux ou tu veux pas? [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, la cineasta ha riunito stavolta nel cast Emmanuelle Devos (César della miglior attrice nel 2002 per Sulle mie labbra [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e del miglior ruolo secondario nel 2010 per A l'origine [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
; Lumière 2005 della miglior attrice per I re e la regina [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
; ammirata quest’estate in Moka [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
), Carole Bouquet (César 1990 della miglior attrice per Trop belle pour toi, vista di recente in Tutti pazzi in casa mia [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Richard Berry (La balance, L'appât), l’apprezzato Sami Frey (César et Rosalie, Anthony Zimmer), Benjamin Biolay (nominato al César 2009 del miglior ruolo secondario per Stella [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
), Francine Bergé, Anne Azoulay e Georges Kiejman.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)Cine Iberoamericano Int

Scritta da Tonie Marshall e Marion Doussot (La Marcheuse [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), in collaborazione con Raphaëlle Bacqué (celebre giornalista del quotidiano Le Monde e autrice di numerosi saggi politici), la sceneggiatura è centrata su Emmanuelle Blanchey, ingegnera brillante e determinata che, grazie al suo lavoro, si è guadagnata un posto nel comitato esecutivo di Trident, il gigante francese dell’energia. Sposata da vent’anni con un uomo premuroso e madre di due figli, la sua realizzazione è totale… o quasi. Un giorno, una rete di donne influenti le propone di aiutarla a conquistare il vertice di un’impresa del CAC40. Ma per avere la possibilità di essere la numero uno, bisogna rischiare tutto. In sfere dominate ancora dagli uomini, gli ostacoli alla sua vita professionale e intima si moltiplicano…

Prodotto da Tonie Marshall e Véronique Zerdoun per Tabo Tabo Films, Numéro Une beneficia di un budget di 6,3 M€ che include le coproduzioni di France 3 Cinéma, di Orange Studio e i belgi di Versus Production. Pre-acquistato da Canal+ e Ciné+, il film è anche sostenuto dalla Sofica Cofimage. Le riprese si svolgeranno fino al 6 dicembre per otto settimane e due giorni di lavoro nella regione Ile-de-France, a Deauville e a Ostenda. La distribuzione in Francia e le vendite internazionali saranno guidate da Pyramide.

Di recente, Tabo Tabo Films ha coprodotto in delegato Moka di Frédéric Mermoud e prodotto la serie TV Cannabis di Lucie Borleteau che sarà trasmessa su Arte a dicembre.

(Tradotto dal francese)

Seneca's Day Lithuania
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Home Sweet Home