Jupiter's Moon (2017)
Silent Night (2017)
Tierra firme (2017)
Meda or the Not So Bright Side of Things (2017)
Euthanizer (2017)
Western (2017)
Le Fidèle (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

NAMUR 2016 Palmarès

email print share on facebook share on twitter share on google+

Orpheline gran vincitore del 31° FIFF

di 

- Il film di Arnaud des Pallières si è aggiudicato il Baiardo d’oro, il Baiardo dell’interpretazione femminile per il suo quartetto di attrici e il Premio BeTV del lungometraggio

Orpheline gran vincitore del 31° FIFF
Il regista Arnaud des Pallières (al centro) riceve il Baiardo d'oro (© FIFF)

Il film francese Orpheline [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Arnaud des Pallières
scheda film
]
di Arnaud des Pallières (Michael Kohlhaas [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Arnaud des Pallières
festival scope
scheda film
]
, Parc
 [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) ha conquistato la giuria presieduta dal cineasta Bouli Lanners, che gli ha assegnato il Baiardo d’Oro del 31° Festival Internazionale del Cinema Francofono di Namur, ed è valso ad Adèle Exarchopoulos, Adèle Haenel, Solène Rigot e Vega Cuzytek il Baiardo della Miglior attrice. Il film si è visto attribuire anche il Premio BeTV del lungometraggio. Nel palmarès ritroviamo, come spesso a Namur, un film rumeno, Illegitimate [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Adrian Sitaru
scheda film
]
di Adrian Sitaru, che si è aggiudicato il Baiardo della Miglior sceneggiatura e il Baiardo del Miglior attore per Adrian Titieni.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il Premio speciale della giuria è andato al documentario Une jeune fille de 90 ans [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
diretto da Valeria Bruni Tedeschi e Yann Coridian, che ha saputo conquistare anche il pubblico che gli ha attribuito il suo Premio del documentario. La giuria ha particolarmente apprezzato Ma vie de Courgette [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Claude Barras
scheda film
]
di Claude Barras, e ha ricompensato il lavoro di David Toutebois, capo operatore, attribuendogli il Baiardo della Miglior fotografia. Ha infine apprezzato Le Voyage au Groenland [+leggi anche:
trailer
intervista: Frédéric Dubreuil
scheda film
]
, il film di Sébastien Betbeder, attribuendogli una menzione speciale.

La Giuria giovane Cantillon, che valutava le opere prime di finzione, ha ricompensato il film libanese Tramontane [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
del regista d’origine armena Vatche Boulghourjian, assegnandogli il suo Premio Scoperta, e ha consacrato il film franco-cambogiano Diamond Island [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Davy Chou. La Giuria Junior è rimasta particolarmente affascinata dall’energia adolescente di 1:54 del regista quebecchese Yan England.

Da notare inoltre i Premi Off, attribuiti dai partner del festival, tra cui il Premio UPCB/UCC della critica cinematografica assegnato all’opera prima belga Even Lovers Get the Blues [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Laurent Micheli, e il Premio Cinevox assegnato al film belga Noces [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Stephan Streker
scheda film
]
di Stephan Streker. Infine, il Premio del Pubblico del miglior lungometraggio è stato assegnato a Il a déjà tes yeux [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, la nuova commedia di Lucien Jean-Baptiste.

Il palmarès dei lungometraggi:

Baiardo d’oro del Miglior film
Orpheline [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Arnaud des Pallières
scheda film
]
- Arnaud Des Pallières (Francia)

Premio speciale della giuria
Une jeune fille de 90 ans [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Valeria Tedeschi, Yann Coridian (Francia)

Baiardo della Miglior sceneggiatura
Alina Grigore & Adrian Sitaru - Illegitimate [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Adrian Sitaru
scheda film
]
(Romania/Polonia/Francia)

Baiardo della Miglior fotografia
David Toutevoix - Ma vie de Courgette [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Claude Barras
scheda film
]
(Svizzera/Francia)

Baiardo della Miglior attrice
Adèle Haenel, Adèle Exarchopoulos, Véga Cuzytek, Solène Rigot - Orpheline

Baiardo del Miglior attore
Adrian Titieni - Illegitimate

Menzione speciale
Le Voyage au Groenland [+leggi anche:
trailer
intervista: Frédéric Dubreuil
scheda film
]
- Sébastien Betbeder (Francia)

Baiardo della Miglior opera prima di finzione
Diamond Island [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Davy Chou (Cambogia/Francia/Germania/Thailandia/Qatar)

Premio Scoperta
Tramontane [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Vatche Boulghourjian (Libano/Francia/Qatar/Emirati Arabi Uniti)

Premio del Pubblico lungometraggio di finzione - Città di Namur
Il a déjà tes yeux [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Lucien Jean-Baptiste (Francia/Belgio)

Premio del Pubblico documentario - Provincia di Namur
Une jeune fille de 90 ans - Valeria Bruni Tedeschi & Yann Coridian

Premio Giuria Junior
1:54 - Yan England (Québec)

Premio Cinevox - Lungometraggio belga
Noces [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Stephan Streker
scheda film
]
- Stephan Streker (Belgique/France/Luxembourg/Pakistan)

Premio della Critica - Lungometraggio belga
Even Lovers Get the Blues [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Laurent Micheli (Belgio)

Premio Be TV - Lungometraggio
Orpheline - Arnaud Des Pallières

(Tradotto dal francese)

Roma_Lazio_FC
Bridging_the_dragon_Home
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss