La ragazza senza nome (2016)
Un padre, una figlia (2016)
María (y los demás) (2016)
United States of Love (2016)
Waves (2016)
Il più grande sogno (2016)
American Honey (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

ROMA 2016 Industria

email print share on facebook share on twitter share on google+

Un luogo d’incontro tra cinema, tv e documentario: torna il MIA

di 

- La seconda edizione del Mercato Internazionale Audiovisivo di Roma si terrà dal 20 al 24 ottobre nell’ambito della Festa del Cinema

Un luogo d’incontro tra cinema, tv e documentario: torna il MIA

Un evento unico che abbraccia cinema, televisione e documentario, un luogo d’incontro, discussione e ispirazione che va oltre la struttura del mercato tradizionale, per creare opportunità di lavoro, networking e sostenere l’internazionalizzazione del prodotto audiovisivo in tutti i suoi aspetti. Dopo il fortunato debutto dell’anno scorso (1.317 accreditati, 58 paesi rappresentati), torna nella capitale il MIA, il Mercato Internazionale Audiovisivo ideato da Anica e Apt, la cui seconda edizione si svolgerà dal 20 al 24 ottobre, nell'ambito della Festa del Cinema di Roma (13-23 ottobre).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)Cine Iberoamericano Int

Per il comparto Cinema, tra le novità di questo appuntamento diretto da Lucia Milazzotto che vede la partecipazione di oltre 400 operatori internazionali e la proiezione di più di 100 film, c’è quest’anno What’s Next Italy, una sessione work-in-progress dedicata al cinema italiano, con 15 titoli in corso d’opera di autori affermati o emergenti: saranno così mostrati ai buyers stranieri i primi montati di Rosso Istanbul di Ferzan Ozpetek, Ammore vero dei Manetti Bros, Smetto quando voglio Reloaded e Smetto quando voglio Revolution di Sydney Sibilia, Amori che non sanno stare al mondo di Francesca Comencini e Non è un paese per giovani di Giovanni Veronesi, fra gli altri. Il mercato di coproduzione proporrà invece 24 progetti da 14 paesi diversi (tra cui Molly di Sally Potter e Ballad for a Pierced Heart di Yannis Economides), compresi i 6 progetti di autori emergenti italiani della nuova linea di programma YAS - Young Audience Spotlight, dedicata ai film per giovani (in collaborazione con Alice nella Città), tra cui Il fenomeno di Cosimo Alemà. Due i premi in palio: l’Eurimages Co-production Development Award (dotato di 20.000 euro) e il nuovo ARTE International Prize (5.000 euro). 

La sezione Tv propone i pitching dei nuovi progetti di coproduzione da realizzare in Italia e con l’Italia, il Drama Pitching Forum, con una selezione di dieci titoli televisivi nazionali e internazionali in cerca di possibili partner globali (tra questi, il franco-italiano Casanova’s Daughters e il tedesco-ceco-britannico Emperor of Eternity - Rudolf II), oltre a incontri, masterclass e workshop, tra cui uno su “Come costruire un budget di co-produzione: l’Europa incontra gli USA”. Il MIA Doc si focalizzerà invece sui progetti italiani di documentario e factual a tema Arte & Cultura, settore chiave per il nostro Paese, con una selezione di otto titoli al Pitching Forum, tavole rotonde e discussioni professionali. Novità di quest’anno è la partnership con il Sunny Side of the Doc: uno dei progetti selezionati al MIA Doc avrà la possibilità di partecipare al prestigioso mercato francese ed essere presentato nella selezione ufficiale del Sunny Side 2017.

Infine, anche quest’anno la prima giornata del MIA sarà dedicata al mondo dell’animazione con, fra le altre attività, un panel organizzato dal Creative Europe Desk Italy/MEDIA con il sostegno del Mibact, un viaggio tra passato, presente e futuro dal titolo “MEDIA e l’animazione: proposte e prospettive”, in occasione del 25° anniversario del Programma MEDIA dell’Unione europea.

Seneca's Day Lithuania
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Les Arcs