La ragazza senza nome (2016)
Il più grande sogno (2016)
King of the Belgians (2016)
Un padre, una figlia (2016)
La mia vita di zucchina (2016)
The Ornithologist (2016)
Things to Come (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Ungheria

email print share on facebook share on twitter share on google+

White Plastic Sky: animazione e fantascienza

di 

- Molto apprezzati per i loro corti, Tibor Banoczki e Sarolta Szabo preparano il loro primo lungometraggio. Una produzione Salto Film in coproduzione con Paprika

White Plastic Sky: animazione e fantascienza
Un'immagine promozionale di White Plastic Sky

La Terra nel 2200. Sarà la cornice del film d’animazione White Plastic Sky (Műanyag égbolt) che entrerà in lavorazione a Budapest a dicembre. Si tratta del primo lungometraggio del duo di origine ungherese Tibor Banoczki - Sarolta Szabo, molto apprezzati per i loro corti Les Conquérants (pre-selezionato ai César 2013) e Leftover (premiato a Clermont-Ferrand nel 2015, pre-selezioanto ai César 2016 e proiettato nei festival di una trentina di paesi). Ricordiamo che Tibor Banoczki si era già distinto da solo con Milk Teeth (premio speciale della giuria dei film di diploma ad Annecy nel 2007 e nominato, fra gli altri, ai British Animation Awards).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)Cine Iberoamericano Int

Scritta dai due cineasti, la sceneggiatura ci proietta nel 2200. I suoli fertili stanno per sparire dalla faccia della Terra, la fauna e la flora sono sull’orlo dell’estinzione totale. All’ultimo momento, poco prima del disastro finale, gli scienziati creano una pianta dotata di foglie estremamente nutritive. Ma essa può crescere solo a partire dalla carne umana vivente, utilizzando l’energia del corpo come fertilizzante. Molte delle sue piccole foglie verdi bastano a nutrire un essere umano adulto per un giorno. La città di Budapest vive in un isolamento totale. La popolazione è divisa in due categorie: quelli che mangiano e quelli che li nutrono. E ogni cittadino, quando arriva all’età di 50 anni, viene "piantato" e condotto in un sito speciale lontano dalla città chiamato la Piantagione. Stefan, psichiatra di 28 anni, aderisce a questo sistema e crede veramente che sia questa la soluzione per la sopravvivenza dell’umanità. Fino al giorno in cui sua moglie Nora non firma per un "impianto" volontario...

Prodotto da József Fülöp e Orsolya Sipos per SALTO Film, White Plastic Sky è coprodotto dalla società francese Paprika Films (Pierre-Emmanuel Fleurantin e Laurent Baujard). La fabbricazione del film durerà fino a dicembre 2018, l’uscita nelle sale è prevista per il 2019. Da notare che il film fa parte del “programma incubazione” avviato dall’Hungarian National Film Fund (news). 

(Tradotto dal francese)

CNC conférence 6 decembre
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Les Arcs