Thelma (2017)
Western (2017)
Jupiter's Moon (2017)
Petit Paysan (2017)
En attendant les hirondelles (2017)
El autor (2017)
Khibula (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Germania/Paesi nordici

email print share on facebook share on twitter share on google+

17 film in lizza per il primo premio ai Nordic Film Days di Lubecca

di 

- Un importante contingente di registi scandinavi sarà presente dal 2 all'11 novembre all'evento tedesco, che comprende 185 titoli

17 film in lizza per il primo premio ai Nordic Film Days di Lubecca
Pyromaniac di Erik Skjoldbjærg

Quando i 58mi Nordic Film Days di Lubecca, in Germania, si apriranno oggi con Rosemari [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
della norvegese Sara Johnsen, la Johnsen in persona sarà presente alla prima internazionale del suo film con le sue attrici protagoniste, Ruby Dagnall e Laila Goody, e la produttrice norvegese Turid Øversveen, di 4½ Fiksjon.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

E sono solo quattro dei tanti nomi della lunga lista di registi invitati al concorso della principale vetrina sul cinema scandinavo fuori dai Paesi nordici, dedicata anche al cinema baltico, di scena fino all'11 novembre. Diciassette film saranno in lizza per l'NDR Film Prize da €12.500.

La Norvegia è inoltre rappresentata da Pyromaniac [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Erik Skjoldbjærg
scheda film
]
di Erik Skjoldbjærg (l'attrice Liv Bernhoft Osa, che ha vinto un Amanda - premio cinematografico nazionale norvegese - per la sua interpretazione, e il co-produttore tedesco Gian-Piero Ringel saranno entrambi a Lubecca) e da Hevn (Revenge) [+leggi anche:
trailer
intervista: Kjersti G. Steinsbø
scheda film
]
di Kjersti Steinsbø (con una visita di Maria Bock, vincitrice dell'Amanda alla Miglior Attrice Non Protagonista).

I contendenti danesi al festival, che lo scorso anno ha registrato più di 30.000 presenze, includono Across the Waters [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Nicolo Donato, The Day Will Come [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Jesper W Nielsen e il debutto alla regia del premiato sceneggiatore Rasmus Heisterberg, In the Blood [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Rasmus Heisterberg
scheda film
]
.

Il regista islandese Baltasar Kormákur sarà a Lubecca per presentare sia The Oath [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, proiettato anche a San Sebastián, che la sua serie televisiva vincitrice del Premio Europa Trapped, mentre Heartstone [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Guðmundur Arnar Guðmundsson
scheda film
]
di Gudmundur Arnar Gudmundsson, che ha vinto un Gold Q Hugo di Chicago, sarà inoltre di scena.

Il contendente all'Oscar di Juho Kuosmanen The Happiest Day in the Life of Olli Mäki [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Juho Kuosmanen
scheda film
]
(i cui attori Eero Milonoff, Jarkko Lahti e Oona Airola saranno presenti) e il film sulla caccia alle streghe del XVII secolo di Saara Cantell Devil’s Bride [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(sarà presente la Cantell e l'attrice Tuulia Eloranta) rappresentano la Finlandia nella competizione.

La regista (e attrice) svedese Helena Bergström presenterà A Holy Mess [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, mentre l'attrice Malin Levanon parlerà di Drifters [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Peter Grönlund, che le è valso un premio nazionale Guldbagge. Anche Walk with Me [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Lisa Ohlin e Small Town Curtains di Johan Löfstedt sono in line-up.

Parte del programma di 185 film sarà proiettato in formato 360° in una tenda a cupola appositamente eretta per il festival, e presso le stazioni di realtà virtuale alla CineStar Filmpalast Stadthalle. Il pubblico può guardarsi intorno ed esplorare questi ambienti a 360° - in Sheepview 360°, per esempio, possono unirsi ad un gregge felice mentre vaga lungo le ripide scogliere e i bellissimi fiordi delle Isole Faroe.

La sezione documentari di Lubecca si concentrerà sulle persone in situazioni critiche: "Ogni giorno la politica, la società e i social media sono intrisi di violenza, guerra e immigrazione - ma in contrasto con l'alluvione quotidiana dei media, questi film offrono uno sguardo più lungo, ravvicinato e dettagliato, narrando storie personali e dando ai loro protagonisti un volto e una voce," secondo l'evento. Il festival ha anche un vasto programma di film per bambini e giovani.

(Tradotto dall'inglese)

Roma_Lazio_FC
Bridging_the_dragon_Home
Les Arcs call
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss