Beauty and the Dogs (2017)
On Body and Soul (2017)
Handia (2017)
Valley of Shadows (2017)
Laissez bronzer les cadavres (2017)
I Am Not a Witch (2017)
The Square (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Italia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Al via a Roma il XXII MedFilm Festival

di 

- Da stasera fino al 12 novembre, ospiti d’onore l’Iran e la Tunisia. Si apre con Brooks, Meadows and Lovely Faces del celebre regista egiziano Yousry Nasrallah

Al via a Roma il XXII MedFilm Festival

Al via stasera, fino al 12 novembre a Roma, la XXII edizione del MedFilm Festival, il primo e più importante evento in Italia dedicato al cinema del Mediterraneo e del Medio Oriente. Lo storico festival romano si conferma un importante osservatorio, attraverso un ricco programma che conta 90 film, di cui 60 anteprime italiane, europee ed internazionali. Il festival, diretto da Ginella Vocca, si terrà al Cinema Savoy, al MACRO - Museo d'Arte Contemporanea di Roma, e nelle Biblioteche e i Centri culturali delle periferie.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Sarà il celebre regista egiziano Yousry Nasrallah ad inaugurare stasera il concorso,  con l’anteprima italiana del film Brooks, Meadows and Lovely Faces (Al Ma’ wal Khodra wal Wajh El Hassan). Tre anni dopo la sua partecipazione, nel Concorso Ufficiale con After the Battle [+leggi anche:
trailer
festival scope
scheda film
]
, l’autore egiziano, protagonista attivo della primavera araba, tornerà a Roma per incontrare pubblico e critica, insieme alla sua ultima opera, uno scatenato melodramma che dietro la patina scintillante, racconta le difficoltà del quotidiano in un paese complesso come l’Egitto. La serata si aprirà con il conferimento a Gianni Amelio del Premio alla Carriera 2016. Amelio, regista che ha saputo essere testimone delle passioni e delle storie delle donne e degli uomini, interrogando instancabilmente le forme del cinema sarà omaggiato con la proiezione de Il primo uomo [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
.

Il festival ospiterà, anche quest’anno, due Vetrine speciali dedicate ai Paesi Ospiti d’Onore: l’Iran e la Tunisia. Al maestro Abbas Kiarostami il MedFilm dedica un omaggio con la proiezione del suo ultimo emblematico cortometraggio, Take Me Home. Tra gli altri titoli che compongono questa prestigiosa vetrina, ricca di numerose anteprime, europee ed internazionali, troviamo: Scissor di Karim Lakzade’h, Life and a Day di Saeed Roostaee, A House on 41st Street di Hamid-Reza Ghorbani, Daughter di Reza Mirkarimi e Death of the Fish di Rouhollah Hejazi. Paese simbolo della primavera araba e tra i più vitali dell’area mediterranea,  la Tunisia  è presente con The Last of Us di Ala Eddine Slim, racconto dell’odissea di un ragazzo africano attraverso la Tunisia e il Mediterraneo, fino alla totale astrazione dalla realtà, Thala My Love di Mehdi Hmili, vera e propria lettera d’amore alla rivoluzione, e poi ancora il doc Omi Mouna’s Secret, la commedia Ghasra, la love story Et Roméo épousa Juliette e l’apologo La Laine dur le dos.

Il Concorso Ufficiale Premio Amore e Psiche, comprende nove film, dal melodramma, con l’iraniano Inversion di Behnam Behzadi, il tunisino Hedi [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Mohamed Ben Attia e l’italiano L’Accabadora di Enrico Pau, al gangster-movie franco-tunisino Chouf [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Karim Dridi, dal prison-movie giordano Blessed Benefit [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Mahmoud Al Massad, al fantasy horror algerino Kindil di Damien Ounouri, dal road movie francese Jours de France [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Jérôme Reybaud al meta-cinema dell’algerino The Trial Garden di Dania Reymond.

Il Concorso Internazionale Documentari Premio Open Eyes, mostra dieci film uniti dal tema della memoria: tra i titoli più importanti spiccano Between Fences [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Avi Mograbi; il palestinese A Magical Substance Flows Into Me [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Jumana Manna; l’algerino Atlal di Djamel Kerkar. A rappresentare l’Italia, il nuovo film di Mario Brenta e Karine de Villers, Delta Park.

Si conferma per il quinto anno consecutivo la collaborazione tra il MedFilm Festival e  i LUX Film Days a Roma, che quest’anno vedranno la partecipazione di due dei tre film finalisti del Premio Lux 2016: Appena apro gli occhi [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Leyla Bouzid
scheda film
]
di Leyla Bouzid e Toni Erdmann [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Maren Ade
scheda film
]
di Maren Ade, insieme con l’italiano La pazza gioia [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: Paolo Virzì
scheda film
]
di Paolo Virzì, tra i dieci film del concorso.

Warsaw
EPI Distribution
LIM
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss