The Square (2017)
Mademoiselle Paradis (2017)
One Step Behind the Seraphim (2017)
The Nothing Factory (2017)
A Ciambra (2017)
On Body and Soul (2017)
The Nile Hilton Incident (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

SUNDANCE 2017 Paesi Bassi

email print share on facebook share on twitter share on google+

Revolver e Submarine portano le (co-)produzioni olandesi al Sundance

di 

- Le aziende presentano due film di finzione e due documentari che competeranno al prestigioso festival indie americano

Revolver e Submarine portano le (co-)produzioni olandesi al Sundance
I Dream in Another Language di Ernesto Contreras

Nessuna produzione di maggioranza olandese è stata selezionata per il prossimo Sundance Film Festival; tuttavia, la vitalità e l'eclettismo dei produttori olandesi saranno comunque presenti all'evento indie, con un totale di quattro titoli (co-)prodotti dai Paesi Bassi.

La società di produzione Revolver Amsterdam porterà due produzioni del suo catalogo alla prestigiosa Competizione Cinema Drammatico Internazionale: I Dream in Another Language del regista messicano Ernesto Contreras e Don’t Swallow My Heart, Alligator Girl! [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
dell'esordiente brasiliano Felipe Bragança.

I Dream in Another Language narra di un giovane linguista che parte per la giungla messicana per studiare e salvare una misteriosa lingua indigena sull'orlo della scomparsa, poiché i suoi ultimi due parlanti hanno litigato più di 50 anni fa e rifiutano di parlarsi.

Il Sundance è sicuramente uno dei posti migliori per lanciare il film a livello internazionale, ma anche in fase di sviluppo, I Dream in Another Language si era già ritagliato un profilo internazionale. Basata su un'idea originale di Revolver Amsterdam, la sceneggiatura è stata sviluppata presso il Binger Filmlab e il Jerusalem Film Lab, nonché al Sundance Screenwriters Lab, dove ha ricevuto il Sundance-Mahindra Global Filmmaking Award. Anche il programma MEDIA ha sostenuto il suo sviluppo. I produttori messicani sono Agencia SHA e Alebrije Cine y Video.

Anche Don’t Swallow My Heart, Alligator Girl! ha DNA olandese: oltre ad un co-produttore che vive nei Paesi Bassi, il film è stato sostenuto dal Fondo Hubert Bals dell'IFFR, e la colonna sonora è stata composta dal musicista e DJ olandese Baris Akardere (alias Sotu the Traveller). Coinvolte nella produzione anche le aziende brasiliane Duas Mariola Filmes, Mutuca Filmes, Globo Filmes e la francese Damned Films. Don’t Swallow My Heart, Alligator Girl! è una storia di amore e guerra, che narra la storia di Joca, ragazzo brasiliano che si innamora di una ragazza paraguaiana al confine tra i due Paesi.

Alcune co-produzioni di documentari olandesi arriveranno anch'esse al Sundance. La società di Amsterdam Submarine ha co-prodotto Nobody Speak: Hulk Hogan, Gawker and Trials of a Free Press di Brian Knappenberger, che sarà proiettato nella Competizione Documentari Americani, e Winnie di Pascale Lamche (per saperne di più), che sarà incluso nella Competizione Documentari Internazionali.

Il Sundance Film Festival si svolge ogni anno a Park City, Utah. La prossima edizione si terrà dal 19 al 29 gennaio 2017.

(Tradotto dall'inglese)

Jihlava
San Sebastián Full
Focal Production Value
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss